ISOCHIMICA. E’ SPIRATO UN ALTRO EX OPERAIO. IL DOLORE E LA RABBIA

ISOCHIMICA. E’ SPIRATO UN ALTRO EX OPERAIO. IL DOLORE E LA RABBIA

29 Giugno 2019 0 Di La redazione

Non riuscirà a vedere la fine del processo nel quale si era costituito parte civile. E’ stato prematuramente strappato alla vita, all’età di 64 anni, sembra da un infarto. Ma  come affermano in queste ore sui facebook gli ex colleghi che hanno dato notizia del decesso: la strage continua, silenziosa. G.P., queste le sue iniziali, potrebbe essere annoverato come la 28esima vittima della fabbrica killer.  Lui che, come gli altri, doveva convivere con l’inspessimento pleurico: una pistola puntata alla tempia. Ai familiari giungono in queste ore attestati di vicinanza e di profondo cordoglio.

Ieri a Napoli, intanto, un’altra udienza del procedimento che sta segnando nell’animo quanti aspettano il lungo corso della giustiza. Nell’aula bunker del carcere di Poggioreale oltre 40 gradi. Solo tre test sono stati ascoltati. Nuovo rinvio del processo nell’udienza di metà luglio. Ad Avellino, invece, quel processo non si è potuto tenere.

Al dolore per l’ennesima vittima, in queste ore si mescola la rabbia per una tragedia infinita.