Home / Attualità / INCENDIO SUL VESUVIO, FRONTE DELLE FIAMME MINACCIA CASE

INCENDIO SUL VESUVIO, FRONTE DELLE FIAMME MINACCIA CASE

La situazione di pericolo intorno al Vesuvio non accenna a rientrare. Sul versante di Torre del Greco Coldiretti Napoli segnala che il fronte delle fiamme è sempre più vicino alle abitazioni. Le aziende agricole della zona stanno inviando immagini drammatiche dell’incendio. Si fa sempre più preoccupante con il passare delle ore la condizione di un fenomeno ancora estremamente aggressivo. Il pericolo minaccia le persone, le colture e gli animali. La federazione provinciale di Coldiretti esprime solidarietà alle popolazioni colpite, chiedendo alle Istituzioni di intervenire al più presto con i canadair e ogni mezzo utile a fermare le fiamme e mettere in sicurezza abitazioni e strutture produttive. “Un disastro – sottolinea Salvatore Loffreda, direttore di Coldiretti Napoli – causato da un atto barbaro e criminale nei confronti delle persone, delle imprese, della natura. Chiediamo alle Forze dell’Ordine di operare ogni sforzo per fare luce su questo scempio che colpisce il simbolo di una città e di una regione che tanto faticosamente cercano di ricostruire un’immagine credibile agli occhi del mondo. Il Parco del Vesuvio, oltre ad essere custode di una straordinaria biodiversità, è anche lo scrigno di un patrimonio agroalimentare unico e inimitabile. Una condizione drammatica che si aggiunge alla sofferenza dovuta al caldo e alla siccità, rispetto alla quale occorre fare ogni sforzo per superare l’emergenza”.

Circa Leonardo D'Avenia

Leonardo D'Avenia

Vedi Anche

INCENDI, MONTORO: SOSPESA LA LINEA FERROVIARIA AVELLINO-BENEVENTO-SALERNO

Dalle 15.30 traffico ferroviario sospeso sulla linea Benevento – AVELLINO – Mercato San Severino per ...

SI E’ SPENTA ADRIANA TOCCO, GARANTE DETENUTI CAMPANIA. IL CORDOGLIO DEL CONSIGLIO REGIONALE

“Ho appreso poco fa la triste e dolorosa  notizia dell’improvvisa scomparsa della Garante dei detenuti ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *