INCENDIO MONTEVERGINE, RINFORZI IN SERATA E ALL’ALBA

18 agosto 2017 0 Di La redazione

Una notte con lo sguardo rivolto a Montevergine. Le luci del Santuario offuscate dal fumo. Le fiamme dei roghi che zampillano nel buio lungo le pareti accidentate del Partenio. L’emergenza è tenuta sotto stretta osservazione in ansiosa attesa dell’alba. Dopo l’accorato sollecito rivolto al Governo dal deputato irpino Angelo D’Agostino , le operazioni di spegnimento – andate avanti fino all’ultimo minuto di luce utile – hanno potuto contare, nel pomeriggio, sul temporaneo ritorno di un canadair e l’arrivo di un secondo elicottero.

Dal Ministero hanno pure rassicurato informalmente il parlamentare del ritorno dei velivoli sin dalle prime ore del mattino per il prosieguo delle operazioni.

D’Agostino , con una decisa e solitaria presa di posizione in questa nefasta giornata d’incendi che hanno interessato l’intera provincia,  ha portato a Roma, all’attenzione dell’entourage del  viceministro Bubbico, il caso irpino: la dedizione, l’abnegazione e le competenze della macchina dei soccorsi che rischiano di vedere vanificati gli sforzi compiuti in assenza di mezzi di supporto adeguati. D’Agostino si è inoltre fatto portavoce di una proposta di legge per l’inasprimento delle pene nei confronti dei piromani.

La notte scorre via. All’alba lo sguardo sarà ancora rivolto a Montevergine.