Home / Attualità / INCENDI SUL VESUVIO, IN CORSO MONITORAGGI STRAORDINARI:ELEVATE LE CONCENTRAZIONI DI PM10

INCENDI SUL VESUVIO, IN CORSO MONITORAGGI STRAORDINARI:ELEVATE LE CONCENTRAZIONI DI PM10

L’Arpa Campania sta monitorando la qualità dell’aria nella Regione, con la rete fissa e i laboratori mobili, per
seguire gli effetti degli incendi in corso sul Vesuvio e in altre aree.
Per le centraline fisse di monitoraggio della qualità dell’aria
ubicate a valle del Vesuvio, le polveri sottili misurate tramite
strumenti con risoluzione oraria mostrano concentrazioni elevate,
superiori al limite giornaliero di 50 microgrammi/metrocubo per il
PM10, con un picco orario questa mattina alle ore 9.00 pari a 225 per Napoli Via Argine e 177 per Polvica di Nola ed una tendenza alla
diminuzione dalle ore 10.00. Per le concentrazioni di gas non si
riscontrano superamenti dei limiti orari, ma è stato osservato un
aumento del livello di inquinamento nelle ore notturne in tutte le
stazioni di misura da Napoli a Nocera Inferiore.
Le condizioni meteorologiche diurne rilevate dal Centro Meteo
dell’Arpac (Cemec, www.meteoarpac.it), con vento da SSW e aria
instabile fino a quote di 1500 m, sono la causa delle basse
concentrazioni nel pomeriggio di ieri. Con la diminuzione
dell’intensità del vento e la riduzione della quota dello strato di
rimescolamento atmosferico nelle ore notturne sono aumentate le
concentrazioni di inquinanti. Quindi dai dati di qualità dell’aria
misurati e dalle osservazioni meteorologiche si stima che per i comuni ubicati a Nord del Vesuvio si siano verificate la scorsa notte
condizioni tali da causare il superamento del limite giornaliero per
le polveri sottili-PM10. Per un aggiornamento orario sono sempre disponibili, sul sito Arpac, nella sezione dedicata alla qualità dell’aria
[http://www.arpacampania.it/web/guest/55], i dati forniti dalle
centraline fisse della rete di monitoraggio, alcune delle quali
situate in prossimità dei comuni più esposti agli incendi.
Inoltre da ieri uno dei laboratori mobili dell’Agenzia staziona a San
Sebastiano al Vesuvio, su richiesta del Comune. A San Sebastiano i
dati misurati mostrano un aumento della concentrazione di NO, NO2, NOx nelle ore notturne con un massimo di 141 microgrammi/metro cubo per l’NO2 alle ore 2.00; non sono comunque superati i limiti orari di legge.

Circa La redazione

La redazione

Vedi Anche

CHIUSURA OFANTINA, IL GRIDO DI ALLARME DELLE ATTIVITA’ COMMERCIALI

La sicurezza dell’Ofantina è importante e viene prima di tutto, ma le attività commerciali della ...

MESSAGGI DI AUGURI PER GAMBACORTA DALLA CITTA’ DI ARIANO DOPO L’INTERVENTO AL CUORE.

Una grande ondata di solidarietà e di affetto per il Sindaco di Ariano Irpino e ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *