IL SOFISMA DI GUBITOSA

14 giugno 2018 0 Di Sandro Feola

Il deputato di Avellino deve averci preso gusto ad esternare le sue riflessioni. Vere e proprie perle che arricchiscono non poco la campagna elettorale in corso. E sì, ché dopo il sillogismo dell’altroieri sul risultato del primo turno, per la verità molto divertente, ieri l’onorevole cittadino ha deciso di condividere a mezzo comunicato stampa un sofisma che – senza ironie – non si era mai sentito, non solo in Italia, ma in tutto l’occidente democratico: “Avvocato Pizza – ha dichiarato solennemente rivolgendosi al competitor del M5S – faccia un passo indietro, si faccia da parte.”

Michele Gubitosa

Che dire? Geniale, originale, acuto ed incisivo. Un po’ come se il Liverpool, alla fine del primo tempo della finale di Champions, avesse chiesto al Real Madrid di ritirarsi e farlo vincere; come se alla prossima finale del torneo interparrocchiale, il Montemiletto, nonostante sia di gran lunga più scarso, chiedesse al Santa Paolina di ritirarsi, ché così vince facile.
Ma il sofisma ha sempre una premessa, e anche quello di Gubitosa ce l’ha: la nomina a sottosegretario del suo collega Carlo Sibilia.

Il Tweet di Sibilia

Sì, quello che non crede allo sbarco sulla luna, ma nel 2012 – ci ricordava ieri La Repubblica – chiese su Twitter di discutere una legge per dare “la possibilità del matrimonio di gruppo e tra specie diverse. Purché consenzienti.”  Che so, un cane con una giraffa, un uomo con un paio di galline, due uomini e un paio di scimmie, e un ippopotamo con tre donne. Col prescritto requisito, però, che cani, gatti, ippopotami, scimmie e galline esprimano chiaramente il previsto consenso. In caso di approvazione della legge, la disciplina delle modalità della sua espressione potrebbero essere demandate – forse – a un apposito regolamento ministeriale. 

Il sofisma, si sa, è un ragionamento apparentemente valido ma non concludente perché contrario alle leggi stesse del ragionamento. Quello di Gubitosa è un unicum: il ragionamento non è valido e la conclusione ha già fatto ridere mezza provincia. Ora aspettiamo la sua pubblicazione su twitter per far ridere tutto l’occidente democratico.