IL PATRIMONIO GASTRONOMICO ABRUZZESE

IL PATRIMONIO GASTRONOMICO ABRUZZESE

3 Marzo 2021 0 Di La redazione

L’Italia è uno dei paesi riconosciuti in primo luogo per la sua ampia cultura gastronomica che la caratterizza. Ogni regione infatti ha una sua particolarità in termini di cibo e prodotti tipici di qualità, anche grazie all’uso delle materie prime presenti sul territorio.

Tra le regioni più famose a livello gastronomico troviamo sicuramente la Sicilia, patria per eccellenza dei dolci e delle arance dal gusto unico e inimitabile, la Calabria, la regione più piccante l’Italia grazie ai suoi peperoncini o l’Emilia Romagna, famosa per la moltitudine di prodotti tipici di cui è madre.

 

Ma qualsiasi regione italiana presenta delle particolarità dal punto di vista gastronomico, ognuna delle quali presenta caratteristiche peculiari.

Una delle regioni dal ricco patrimonio gastronomico è sicuramente l’Abruzzo, che presenta numerosi piatti tipici realizzati con le più buone materie prime di cui dispone.

Tra i piatti e i prodotti tipici abruzzesi si possono trovare ad esempio:

 

Gli amaretti: dolci con base di mandorle (quelle di Navelli tipiche del territorio abruzzese) dal gusto unico e intenso.

 

La ricotta dalla scorza nera: prodotta in uno dei più bei parchi nazionali della regione, questa ricotta è realizzata con il latte di pecora così da avere un gusto più deciso rispetto alla ricotta di mucca.

 

La ventricina: è un insaccato di suino realizzato con il ventre dell’animale. Oltre alla carne un elemento caratterizzante di questo prodotto è la polvere di peperone dolce presente al suo interno.

 

Spaghetti alla chitarra: anche l’Abruzzo propone il suo tipico formato di pasta. Questi spaghetti sono realizzati con farina e uova, mentre la loro particolarità sta nella preparazione; vengono infatti tagliati con la chitarra, un attrezzo tipico che dà al prodotto la sua forma particolare.

 

Arrosticini di pecora: una delle carni più consumate in territorio abruzzese è quella di pecora, specialmente per la preparazione dei famosi arrosticini dal gusto unico, preparati solitamente sulla brace.

 

Uno dei prodotto tipici più famosi del territorio, più in particolare della città dell’Aquila, è sicuramente lo zafferano; questa è una pianta molto particolare che dopo essere lavorata è tipicamente di colore rosso, venduta in pistilli o frantumata, utilissima per dare ai piatti un gusto delicato ed un particolare colore giallo.

Questa piantina ha la particolarità di essere uno dei prodotti gastronomici più costosi al mondo, arrivando a toccare anche cifre di 60€ al chilo (potrebbe essere tranquillamente oggetto di scommesse su siti come Starvegas), calcolate in base alle sue caratteristiche e alla sua qualità.

Quello dell’Aquila è uno degli zafferano più pregiati al mondo, che vanta inoltre della sigla di Zafferano dell’Aquila DOP che ne fa un simbolo di qualità riconosciuta e garantita.

 

Insomma, l’Abruzzo ci ha dimostrato di poter competere a livello gastronomico ad armi pari con tutte le altre regioni d’Italia, ma il cibo deve essere per noi italiani non una fonte di sfida, ma di condivisione.