IL PANIERE IRPINO: LA SPESA BUONA, PULITA, GIUSTA, DIRETTAMENTE A CASA

IL PANIERE IRPINO: LA SPESA BUONA, PULITA, GIUSTA, DIRETTAMENTE A CASA

30 Marzo 2020 0 Di Monica De Benedetto

Un paniere di prodotti locali, rigorosamente irpini, direttamente a casa per dare l’opportunità a quanti desiderano un’alternativa al cibo dei supermercati ed anche per dare una mano agli agricoltori che in questa fase di emergenza si vedono penalizzati dalle disposizioni anti Covid-19 con prospettive economiche catastrofiche per le loro aziende.

L’iniziativa del “Paniere Irpino” è ovviamente di Slow Food, ed in particolare della Condotta “Irpinia Colline dell’Ufita e Taurasi”.

«Si tratta – afferma il Fiduciario Angelo Lo Conte – di un lavoro portato avanti sotto la spinta di alcuni produttori, soprattutto ortolani, che non vedono nelle loro produzioni alcuna prospettiva di raccolta nei campi. Un’iniziativa, in realtà, in linea con quanto stanno facendo altre condotte su tutto il territorio nazionale. L’obiettivo è quello di sensibilizzare i consumatori verso un’alternativa alla spesa nella grande distribuzione. Alternativa fatta di piccoli produttori, di eccellenze della nostra Irpinia, di qualità organolettica e nutrizionale, di territori, di sostenibilità e di biodiversità».

Dunque la spesa “Buona, pulita e giusta” in più irpina e a casa. La Condotta Slow Food Irpinia Colline dell’Ufita e Taurasi ha selezionato al momento quattordici aziende già molto attive presso la condotta, ma non è detto che non arrivino altre adesioni e che quindi il paniere possa essere ampliato. Questi produttori possono consegnare a casa del cliente, se vicino, o spedire tramite corriere, molti prodotti freschi e altri non deperibili. Sarà possibile ordinare direttamente da casa propria con una telefonata o tramite internet. Quasi tutti i produttori offrono la consegna gratuita, varie le modalità di pagamento: contanti alla consegna, bonifico, carte di credito, bancomat. In questo modo si vuol cercare di coniugare la necessità di buon cibo a quella di restare a casa, alla possibilità per le produzioni locali di lavorare anche in questo momento di difficoltà.

A seguire l’elenco delle aziende.

Azienda agricola Terra d’Orti di Paternopoli, per ordinare broccolo Aprilatico ed ortaggi freschi, telefono 366 8130758; Azienda agricola Valeria Martignetti di Paternopoli per broccolo Aprilatico ed ortaggi freschi telefono 346 1890137;

Azienda agricola Vittorio Stanco per ortaggi freschi telefono 327 1479776;

Azienda agricola Roberta Morelli per ortaggi freschi e legumi, telefono 320 6857114;

Azienda agricola Maria Ianniciello di Grottaminarda per Olio Extra Vergine di Oliva Presidio Slow Food, legumi e farina, telefono 338 7257277;

Macelleria Mario Carrabs di Gesualdo per carni e salumi, telefono 330590479;

Macelleria Colomba di Grottaminarda per carni e salumi, telefono 3481570008;

Cooperativa Terra Mater di Frigento per ordinare sott’oli, marmellate, passata di pomodoro e salse, telefono 340 266 5376;

Pastificio Genua di Sturno per pasta fresca, telefono 348 8439714;

Azienda agricola Graziosi Angeloantonio per pasta secca monograno Risciola, telefono 320 5510677 – 331 4247516; Azienda agricola Giuseppe Flammia di Frigento per pecorino Carmasciano, telefono 389 0827688;

Azienda agricola Francesco Pepe per Olio Extra Vergine di Oliva Presidio Slow Food, telefono 331 6200711;

Torronificio Michele Romano di Grottaminarda per torroni, biscotti e taralli, telefono 3394051697;

Torronificio Dolciterre di Grottaminarda per torroni, biscotti e uova di cioccolato, telefono 3337524148.

Tra l’altro sono tanti quelli che stanno utilizzando questo periodo di quarantena per migliorare le proprie capacità culinarie, dunque conviene organizzarsi per poter avere a disposizione prodotti di grande qualità ed anche per instaurare  un rapporto di fiducia con questi produttori che potrà proseguire nel tempo, ad emergenza finita, continuando a scegliere i prodotti a seconda della stagione e della disponibilità della terra, sempre nella filosofia del “Buono, pulito e giusto” .