IL NAPOLI RIPARTE DAL LIVERPOOL

IL NAPOLI RIPARTE DAL LIVERPOOL

11 Settembre 2019 0 Di La redazione

La Champions League è sempre il torneo più emozionante e prestigioso in assoluto. È impossibile negarlo. Lo sanno bene sia le squadre che l’hanno vinto varie volte sia quelle che hanno partecipato a poche edizioni.

Il Napoli figura tra le seconde e viene spinto da un impulso importante di far bene non solo per crescere come club a livello continentale ma soprattutto per far vivere ai suoi tifosi delle emozioni importanti. Eliminato l’anno scorso nel girone di qualificazione per via della sconfitta di misura a Liverpool, il club partenopeo ripartirà quest’anno proprio da dove aveva terminato la sua corsa la stagione passata, ossia sfidando nuovamente gli inglesi. La truppa di Jurgen Klopp è campione in carica della Champions e l’anno scorso ha avuto il merito di riuscire ad eliminare il fortissimo Barcellona dopo una strepitosa rimonta in casa, scrivendo una splendida pagina di storia del calcio.

Tuttavia, nel girone dell’edizione scorsa, la partita d’andata giocatasi al San Paolo vide gli uomini di Carlo Ancelotti domare quelli di Klopp, con il goal della vittoria di Lorenzo Insigne come culmine di una splendida prestazione che fece sognare il San Paolo intero.

Quest’anno, dopo il sorteggio di Montecarlo di qualche giorno fa, il Napoli è stato nuovamente inserito nel gruppo del Liverpool insieme al Red Bull Salisburgo e al Genk. La prima sfida, tuttavia, sarà proprio in casa contro gli inglesi, tra i principali candidati a vincere il torneo secondo le scommesse online specializzate. La sfida del 17 settembre prossimo a Fuorigrotta vedrà dunque gli azzurri obbligati a partire bene davanti al loro pubblico, con una previsione di oltre 50 mila spettatori, il che significa quasi il pienone assoluto. Con il dubbio del ritorno in campo di Lorenzo Insigne, fermo per un recente problema muscolare, gli azzurri potrebbero adottare il 4-4-2 per stanare i Reds, che arriveranno al San Paolo vogliosi di vendicarsi dopo la sconfitta dell’anno scorso e lanciatissimi dopo aver iniziato la Premier League a spron battuto con 4 vittorie in 4 partite e 12 reti contro 3 subite. Insomma, la truppa di Klopp sembra essere in formissima: da Alisson a Salah, passando per Henderson, van Djik e Firmino, i Reds arriveranno a Napoli non solo in qualità di campioni in carica ma con la motivazione al massimo per iniziare nel migliore dei modi la nuova edizione di Champions League e provare a difendere il titolo, qualcosa di molto difficile nel calcio di oggi.

Per Ancelotti la motivazione sarà almeno la stessa.

La sua seconda stagione a Napoli è senza dubbio importante per dimostrare le sue qualità da grande stratega e soprattutto far capire al pubblico del calcio mondiale di non essere assolutamente un tecnico arrivato. Dopo gli acquisti di Manolas, Elmas, Llorente e soprattutto Lozano, fortissimamente voluto dall’allenatore emiliano, il Napoli deve puntare a rompere gli indugi e fare un passo in avanti, specialmente dal punto di vista mentale. Iniziando davanti al proprio pubblico contro il Liverpool, una delle squadre più ostiche del pianeta.