IL NAPOLI E’ ANCORA IN CORSA PER LO SCUDETTO?

IL NAPOLI E’ ANCORA IN CORSA PER LO SCUDETTO?

8 Febbraio 2019 0 Di La redazione

È da poco terminato il girone d’andata ed è tempo di bilanci: la Juventus, ancora imbattuta in campionato, continua inesorabile la propria marcia verso la conquista dell’ottavo scudetto consecutivo e ad oggi, dopo essersi trovata con undici punti di vantaggio sulla seconda in classifica, a seguito del pareggio casalingo contro il Parma raccontato anche da Sky Sport e della contestuale vittoria casalinga del Napoli, si trova ora a più nove sui partenopei.

Nonostante i bianconeri, come detto, sino ad oggi non abbiano perso ancora neanche una partita di campionato, nelle ultime uscite la squadra di Massimiliano Allegri è apparsa un po’ stanca, probabilmente a causa dei pesanti carichi di lavoro sostenuti nella sosta di dicembre.

Nelle partite di Bergamo, di Roma contro la Lazio ed infine contro il Parma, la Juventus ha infatti mostrato qualche inaspettato segnale di debolezza. A sperare in un passaggio a vuoto dei bianconeri è il Napoli che, sotto la guida di Carlo Ancelotti, sembra essere una squadra più concreta rispetto al passato, probabilmente meno spettacolare ma sicuramente più cinica.

calcio napoli

Il nuovo Napoli targato Ancelotti

Dopo l’esperienza Sarri ripartire con il piede giusto sarebbe stato difficile per chiunque. Lo è stato anche per Carletto Ancelotti, uno dei migliori allenatori in circolazione, che nelle prime uscite ha incontrato più di una difficoltà nel riuscire a far girare a pieno regime la propria squadra. Dopo qualche risultato negativo, tuttavia, grazie al cambio modulo, con lo spostamento di Insigne dalla fascia alla zona centrale del campo e con la contestuale esplosione di Fabian Ruiz e del ritrovato Milik, il Napoli è finalmente riuscito a trovare continuità ed a esprimere il bel calcio che aveva caratterizzato le stagioni passate. Nonostante la Juventus sia riuscita ad allungare in classifica sin da subito e stia tenendo un passo inarrivabile per molti, i partenopei si trovano a nove punti dalla capolista e sono praticamente certi almeno del secondo posto. I tifosi del Napoli, tuttavia, sperano che il discorso scudetto sia ancora aperto e che la squadra di Ancelotti possa continuare a vincere nell’attesa, magari, di qualche altro passo falso dei bianconeri. Gli spiragli per una riapertura del campionato, nelle ultime settimane, si sono intravisti e non è un caso che ormai secondo i siti scommesse come Betway, la Juventus ed il Napoli, rispettivamente a quota 1,07 e 11, siano al 7 di febbraio le uniche candidate alla vittoria dello scudetto. Mentre l’Inter sembra attraversare un profondo e duraturo periodo di crisi di risultati e di gioco, il Milan, la Roma e la Lazio, le altre favorite di inizio stagione alla conquista di un posto nella prossima edizione di Champions, stanno incontrando sul loro cammino più di qualche difficoltà e continuano ad alterarne prestazioni a dir poco negative ad altre decisamente convincenti. La sensazione, in ogni caso, è che nelle ultime giornate la Juventus abbia perso un po’ di sicurezza: dopo la sconfitta contro l’Atalanta raccontata anche da La Repubblica, con conseguente eliminazione dalla Coppa Italia, infatti, la squadra di Allegri è apparsa distratta e stanca anche in campionato contro Lazio e Parma. I tifosi partenopei, dal canto loro, confidano nel fatto che Ancelotti possa riuscire a tenere tutti i propri calciatori sulla corda e che il Napoli possa farsi trovare pronto ad ogni eventuale passaggio a vuoto della Juventus.

calcio napoli

I giocatori cardine della squadra partenopea

In questo inizio di stagione ci sono stati dei giocatori che si sono letteralmente caricati sulle spalle la squadra nel periodo di transizione dall’esperienza “sarriana” a quella di Ancelotti. Il primo a beneficiare della cura del mister emiliano è stato senza dubbio Lorenzo Insigne: lo Scugnizzo napoletano, dopo essere stato avvicinato maggiormente alla porta avversaria ed essere stato utilizzato come seconda punta nel nuovo 4-4-2 dei partenopei, è riuscito a rendere in fase realizzativa come mai aveva fatto prima e, come raccontato anche da Il Corriere dello Sport, ha attirato su di lui l’attenzione di mezza Europa. Dopo un inizio scoppiettante, tuttavia, nella fase centrale del girone d’andata Insigne ha accusato un periodo di leggero calo. Per fortuna dei partenopei, tuttavia, il periodo negativo del folletto napoletano è coinciso con l’esplosione di Arkadiusz Milik: il bomber polacco, alla prima vera stagione con la maglia del Napoli, sembra essersi finalmente lasciato alle spalle gli infortuni che ne hanno condizionato la carriera ed è già riuscito ad arrivare in doppia cifra. L’efficienza offensiva dei partenopei, ormai, dipende dalla condizione di forma del polacco che sino ad oggi ha dimostrato di essere uno degli attaccanti più forti e determinanti del nostro campionato. Qualora ce ne fosse ancora bisogno, invece, anche in questa stagione Koulibaly ed Allan stanno dimostrando di essere dei giocatori di livello assoluto. Grazie ad una serie di prestazioni impressionanti, il prezzo del loro cartellino è salito alle stelle e tutti i top club europei hanno già manifestato il proprio interesse ad un eventuale acquisto nella prossima finestra estiva di mercato. La rivelazione di questo inizio di campionato, invece, è sicuramente lo spagnolo Fabian Ruiz: acquistato in estate dal Betis di Siviglia per una cifra che si aggira intorno ai 30 milioni comprensivi di bonus, Ruiz ha preso sin da subito in mano le chiavi del centrocampo azzurro, diventando una pedina fondamentale ed imprescindibile nello scacchiere di mister Ancelotti. Il mancino spagnolo sta dimostrando di riuscire ad abbinare qualità e quantità come pochi altri centrocampisti al mondo: dribbling, tecnica, sicurezza nei passaggi e personalità fanno di lui una delle più piacevoli rivelazioni di questa prima fase di stagione.

Nonostante queste settimane siano state caratterizzate dall’annosa questione Hamsik, con il capitano slovacco dapprima dato per ceduto in Cina e poi nuovamente reintegrato al gruppo, la squadra di Ancelotti sta dimostrando di essere una compagine matura che rispetto al passato riesce a gestire meglio i momenti difficili, sia nel corso delle singole partite che nel corso dell’intera stagione. La Juventus resta la favorita per la vittoria dello scudetto ma chissà che questo nuovo Napoli non possa continuare a sorprendere e possa riuscire a ritagliarsi un posto nella storia.