IL KO DI VIBO BRUCIA ANCORA. COL TERAMO OBBLIGO DI VITTORIA

IL KO DI VIBO BRUCIA ANCORA. COL TERAMO OBBLIGO DI VITTORIA

22 Aprile 2021 0 Di Pellegrino Marciano

Dopo la vittoria del Catanzaro sulla Juve Stabia la settimana dell’Avellino ha preso una piega diversa, sicuramente diversa. -2 con sei punti a disposizione sono davvero un niente. Se ci mettiamo poi, che il morale dei lupi dopo le tre sconfitte in cinque partite è sotto i tacchi, ecco che la sfida contro il dimezzato Teramo diventa fondamentale per non rovinare quanto di buono fatto finora. Una vittoria contro la Vibonese avrebbe blindato il secondo posto, e invece c’è ancora da sudare e sperare. Il prossimo incontro non sembra proibitivo, visto che Braglia recupera Santaniello, Dossena, Carriero e Tito, con il solo Aloi squalificato, ma bisognerà capire mentalmente l’Avellino come ci arriva all’impegno di domenica pomeriggio. La difesa a quattro comincia a diventare più di una idea, ma forse in ottica playoff quando magari Laezza darà maggiori garanzie. Domenica dovrebbe essere riproposta la difesa a tre con Dossena centrale e Rocchi, insieme ad Illanes ai lati del gigante ex Atalanta. Carriero riprenderà il suo posto a centrocampo insieme a D’Angelo e De Francesco, con quest’ultimo che si è rivelato tra i migliori a Vibo Valentia. Davanti si ricomincia a pieno regime. Per Maniero nulla di grave col bomber partenopeo che ce la farà. In quattro per due maglie e la sensazione che dopo i due turni di stop forzato causa Covid Santaniello possa riprendersi un posto dall’inizio proprio al fianco di Maniero.