IL GOVERNO VA VERSO LA PROROGA DELLO STATO DI EMERGENZA, COSA COMPORTA PER I CITTADINI ITALIANI?

IL GOVERNO VA VERSO LA PROROGA DELLO STATO DI EMERGENZA, COSA COMPORTA PER I CITTADINI ITALIANI?

1 Ottobre 2020 0 Di Delfino Sgrosso

Dunque è ufficiale: il governo chiederà la proroga dello stato di emergenza per il coronavirus fino al 31 gennaio prossimo. La proroga porterebbe lo stato di emergenza ad un anno esatto dall’inizio del provvedimento varato per contenere l’epidemia.

D’altronde la proroga stessa sarebbe oramai scontata, dal momento che la richiesta sarebbe venuta direttamente dal Comitato Tecnico Scientifico, tenuto conto dell’andamento del contagio nel nostro paese e, soprattutto, nei paesi vicini, dalla Francia alla Spagna passando per la “libertaria” Gran Bretagna, parafrasando le parole di Boris Johnson.

Cosa comporta dunque lo stato di emergenza? In primis esso consente di agire in deroga su diversi aspetti della vita pubblica attraverso il sistema dei Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri ed ordinanze dei Ministeri come ad esempio quello della Salute. Lo stato di emergenza, inoltre, consente di lavorare in smart working, le cui regole dovranno essere riviste quando la pandemia finirà, e permette alle Regioni di emanare ordinanze sugli argomenti di loro competenza, come ad esempio la Sanità Pubblica, pur dovendo consegnare le linee-guida al governo.

Perdurerà anche il monitoraggio settimanale del Ministero della Salute sulla base dei dati forniti dalla Regioni, che consentirà di stabilire l’andamento dell’epidemia, di calcolare l’indice di trasmissione, la tenuta delle strutture sanitarie, i posti liberi nei reparti Covid ed in quelli tradizionali.

Infine lo stato di emergenza permetterà di prendere provvedimenti restrittivi nei confronti degli ingressi di cittadini stranieri sul suolo Italiano. Si attende solo l’ufficialità, dunque, per una decisione che oramai può dirsi già presa.