IL COMUNE DI ALTAVILLA IRPINA QUERELA FELTRI PER LE OFFESE AI MERIDIONALI

IL COMUNE DI ALTAVILLA IRPINA QUERELA FELTRI PER LE OFFESE AI MERIDIONALI

17 Maggio 2020 0 Di La redazione

LA GIUNTA COMUNALE

 

PREMESSO che, da tempo, il direttore del quotidiano “Libero”, Vittorio Feltri, ha più volte, con articoli, editoriali e dichiarazioni pubbliche, ingiuriato e offeso i cittadini meridionali istigando l’odio razziale dei settentrionali nei confronti dei meridionali:

EVIDENZIATO, da ultimo, che nella trasmissione “Fuori dal Coro”, in onda su Rete4 in data 21/04/2020, il sig. Feltri ha affermato che “Molta gente che è nutrita da un sentimento di invidia, rabbia nei nostri confronti perché subisce una sorta di complesso di inferiorità. Io non credo ai complessi di inferiorità ma credo che i meridionali, in molti casi, siano inferiori” “Perché mai dovremmo andare in Campania? A fare i parcheggiatori abusivi?”;

DATO ATTO CHE le suddette dichiarazioni ledono l’immagine e la reputazione della gente del Sud, lesione accentuata dai mezzi di comunicazione utilizzati, di scala nazionale, ed aumentano tensione ed odio sociale in un momento in cui l’Italia è già provata dalla grave crisi epidemiologica determinata dal Covid-19, offendendo in maniera del tutto ingiustificata tante persone del Sud che sono dovute emigrare dalla propria terra, portando tante “eccellenze” al Nord, ma anche i tanti che con difficoltà e coraggio sono riusciti a realizzare eccellenze nei propri settori di competenza rimanendo nel proprio territorio;

RAVVISATA la necessità di presentare denuncia e querela nei confronti del direttore del quotidiano “Libero” Vittorio Feltri, per le sue affermazioni offensive nei confronti dei cittadini meridionali, promuovendo anche azione civile per danno all’immagine;

VISTA la nota dell’avv. Danilo Iacobacci acquisita al prot. dell’Ente in data 28/04/2020 n. 4895, che ravvisa la concreta possibilità di sottoporre alle competenti AA.GG., sia in sede civile che penale, i gravi comportamenti del prefato giornalista Vittorio Feltri, ma anche della rete televisiva Rete4 e del conduttore televisivo Mario Giordano, che hanno dato spazio a tali gravi affermazioni;

RITENUTO opportuno presentare dinanzi alla competente autorità denuncia-querela, con i mezzi e le modalità ritenute dallo stesso più adeguate, nonché agire in sede civile per veder risarcito il danno all’immagine;

VISTO l’art. 28 comma 6 del vigente Statuto Comunale, a norma del quale il Sindaco ha anche la rappresentanza in giudizio dell’Ente;

VISTO il D.Lgs. 18.08.2000, n. 267;

VISTA la proposta di cui sopra;

ACQUISITI, ai sensi e per gli effetti dell’art. 49 c. 1 D. Lgs. 18/08/2000, n. 267, i pareri favorevoli di regolarità tecnica rilasciato dal Responsabile del I Settore, Dott.ssa Nadia Della Monica, e di regolarità contabile rilasciato del Responsabile del Settore Finanziario, dott. Francesco Origo;

A voti unanimi espressi con votazione palese

 

 

DELIBERA

Per le motivazioni addotte in narrativa e che qui si intendono riportate:

  1. Di presentare dinanzi alla competente autorità denuncia-querela per i reati che verranno ravvisati nei confronti del direttore del quotidiano “Libero”, Vittorio Feltri, della rete televisiva Rete4 e del conduttore Mario Giordano e in sede civile per veder risarcito il danno all’immagine;

 

  1. Di demandare al Sindaco, rappresentante legale dell’Ente, il prosieguo degli atti;

 

 

  1. Di dare mandato al Responsabile del I Settore di formalizzare l’incarico legale;

 

  1. Di dichiarare, stante l’urgenza a provvedere nei termini dell’impugnazione, la presente delibera immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 comma 4 del Decreto Legislativo 18.8.2000 n°267.