IIA, FISMIC, FAILMS E UGLM: “FREDDO E INSICUREZZA, MONTA LA RABBIA DEGLI OPERAI”

IIA, FISMIC, FAILMS E UGLM: “FREDDO E INSICUREZZA, MONTA LA RABBIA DEGLI OPERAI”

30 Dicembre 2019 0 Di La redazione

Riceviamo e pubblichiamo la nota di FISMIC, FAILMS, UGLM.

“L’ultima assemblea dell’anno, tenutasi questa mattina all’interno dello stabilimento di Flumeri fa esplodere la rabbia degli operai di Industria Italiana Autobus. AI di là delle apparenze e delle comunicazioni esterne nella fabbrica Ufìtana, gli operai sono costretti a lavorare in un ambiente freddo e con poca sicurezza. Nei reparti saldatura e verniciatura si raggiungono i picchi dell’insicurezza  e si costringono i lavoratori a respirare polveri di vetroresina e delle vernici perchè le cappe aspiranti sono completamente inadeguate.”

“In queste condizioni non si può produrre , queste le dichiarazioni di molti lavoratori intervenuti in assemblea che hanno chiesto alle Rsa ed ai Segretari Provinciali di Fismic- Failms-Uglm di intervenire con urgenza e di chiedere alla Direzione Aziendale interventi risolutivi ed immediati, altrimenti si metteranno in atto tutte le iniziative di contestazioni e di lotta per cambiare l’organizzazione del lavoro che in questa fase è sempre più artigianale e molto meno industriale.”

“La salute degli operai diventi una priorità perchè continuare in queste condizioni senza l’annunciata linea di produzione ed in condizioni ambientali impossibili non si può lavorare. Se tutto questo – concludono i lavoratori – è finalizzato alla privatizzazione della società, nol non siamo più disponibili a fingere che vada tutto bene perché la verità è un’altra cosa.”