Home / comuni / IGNOTI DANNEGGIANO I MEZZI DI UNO DEI CANTIERI DELLA LIONI-GROTTAMINARDA. INDAGANO I CARABINIERI.

IGNOTI DANNEGGIANO I MEZZI DI UNO DEI CANTIERI DELLA LIONI-GROTTAMINARDA. INDAGANO I CARABINIERI.

11 mezzi e 3 containers danneggiati da ignoti in uno dei cantieri per la realizzazione della tratta Lioni – Grottaminarda. È successo nella notte in località “La Quarta” a Frigento. Indagano i carabinieri.

Non si esclude nessuna pista per risalire agli autori del raid avvenuto, probabilmente nella scorsa notte, in uno dei numerosi cantieri per la realizzazione dell’arteria Lioni- Grottaminarda. Esattamente quello che si trova in località “La Quarta” di Frigento e che fa parte del primo lotto funzionale per la realizzazione dello svincolo San Teodoro – Viadotto Rampone.

Ignoti si sono introdotti all’interno della recinzione ed hanno ridotto in frantumi finestrini e lunotti di ben 11 mezzi tra escavatori, rulli e camion, per poi accanirsi sui vetri e sulle porte di tre container. Nulla è stato portato via, solo danneggiamenti. Stamattina alla riapertura del cantiere dopo la pausa del week end, la brutta sorpresa per operai e tecnici. Immediatamente chiesto l’intervento dei carabinieri della locale stazione di Frigento che fanno capo alla Compagnia di Mirabella Eclano. Avviate le indagini. Come detto, gli inquirenti non escludono alcuna pista.

Subito dopo i rilievi da parte degli uomini dell’arma i mezzi sono stati coperti da grandi teli di plastica per evitare che la pioggia aumentasse i danni. Il cantiere nonostante il venir meno di diverse attrezzature è rimasto comunque attivo.

Guarda il servizio:

Circa Monica De Benedetto

Monica De Benedetto

Vedi Anche

stato mafia

QUALE STATO HA TRATTATO CON COSA NOSTRA?

Trattativa c’è stata dunque, se i vertici dei carabinieri del Ros e i loro interfaccia ...

CONGRESSO PD, DOMANI SI VOTA. CIRCOLI APERTI

Tutto pronto per la celebrazione del congresso provinciale dei democratici di domani domenica 22 aprile ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *