I SONDAGGI DI CARLO…CANA’!

I SONDAGGI DI CARLO…CANA’!

23 Gennaio 2019 0 Di Norberto Vitale

Il governo ha annunciato la nomina di Lino Banfi, il mitico Oronzo Canà, nella commissione italiana per l’Unesco.

Una nomina che non mi fa venire la puzza al naso. Meglio Banfi che Umberto Smaila, prenotato da Salvini per un prossimo incarico. Banfi come attore ha saputo entrare nell’immaginario collettivo degli italiani pur senza essere Laurence Olivier. Semmai ha detto una cosa che poteva risparmiarsi o che avrebbe potuto dire con altre parole evitando di far proprio l’antico pregiudizio nei confronti di chi sa leggere e scrivere quando, presentato da Di Maio, ha detto: “In mezzo a tanti plurilaureati, porterò un sorriso”. I sorrisi fanno sempre bene, ma anche i professori. Frequentandoli si impara e quel luogo si chiama scuola. In qualche modo, Banfi con un certo evitabile sussieguo ha voluto fare omaggio alla “cretinocrazia” molto di moda in questo periodo.

Il sottosegretario Carlo Sibilia, che di tempo deve averne, ha promosso sul suo profilo Facebook un sondaggio che prende spunto proprio da Banfi-Canà. Ha chiesto: chi scegliete tra Banfi all’Unesco nell’Italia con il reddito di cittadinanza e Renzi presidente del Consiglio? Hanno risposto quasi 47 mila persone che si sono divise in quote dell’87% e del 13%. Tra Banfi e l’Italia con il Reddito di Cittadinanza e Renzi, l’87% ha scelto Renzi.

Sibilia spiega il clamoroso autogol, alla Aristoteles allenato da Canà, con il fatto che elettori e simpatizzanti del Pd sono accorsi in massa a rispondere. Non è una buona notizia per Sibilia perché vorrebbe dire che nessuno dei suoi se lo è filato. Intanto ne ha collezionata un’altra a cui prevedibilmente ne seguiranno altre da cui neanche la Madonna dell’Incoronata di Foggia potrà salvarlo!