GIP AVELLINO. DA MONTEFORTE A PESCARA VIADOTTI “MALEDETTI”

GIP AVELLINO. DA MONTEFORTE A PESCARA VIADOTTI “MALEDETTI”

13 Gennaio 2020 0 Di Ottavio Giordano

La chiusura del viadotto Cerrano sulla A14 a Pescara e la conferma shock delle pile del ponte spostate di 7 cm. Il gip Fabrizio Ciccone e la procura di Avellino estendono i riflettori anche in Abruzzo. Le indagini partite dalla strage di Acqualonga in Irpinia.

GUARDA IL VIDEO

LA REPLICA DI SOCIETA’ AUTOSTRADE PER L’ITALIA

“In merito ad alcuni contenuti apparsi sui media che riprendono l’ordinanza del 18 dicembre del Gip di Avellino sul viadotto Cerrano, la Direzione di Tronco di Pescara di Autostrade per l’Italia precisa che lo spostamento di 7 centimetri non si riferisce alle pile, ma allo spostamento massimo del terreno nei pressi della Pila 1 registrato dalla strumentazione nell’arco di 3 anni (2016-2018)”. Lo fa sapere una nota Autostrade per l’Italia. “Tale valore non si riferisce dunque alle pile del viadotto, che non hanno mai raggiunto movimenti attenzionabili nel periodo considerato. Il viadotto e l’area ad esso sottostante sono costantemente monitorati dal punto di vista geotecnico e strutturale: sull’opera sono installati dei particolari sensori che, anche nell’ultimo anno, non hanno mai rilevato alcun tipo di movimento significativo”.