GIOVANI E LAVORO. PATRICIELLO (FI): “PER FERMARE LO SPOPOLAMENTO SERVONO AZIONI CONCRETE”

GIOVANI E LAVORO. PATRICIELLO (FI): “PER FERMARE LO SPOPOLAMENTO SERVONO AZIONI CONCRETE”

27 Aprile 2019 0 Di La redazione

«Non è il reddito di cittadinanza la medicina per risolvere il problema dell’occupazione. Incentivi e soprattutto defiscalizzare il costo del lavoro: queste le risposte di cui ha bisogno il Sud per il tramite dell’Europa». Così Aldo Patriciello, eurodeputato di Forza Italia e candidato alle prossime elezioni europee del 26 maggio, è intervenuto presso l’ex Carcere Borbonico sul tema “L’Europa dei giovani – opportunità e prospettive”. Al dibattito, moderato dal giornalista Luigi Basile, hanno partecipato il deputato irpino Gianfranco Rotondi e di Antonella Pecchia responsabile del movimento giovanile irpino di Forza Italia e anch’ella candidata alle europee.

 

L’Europa – ha dichiarato inoltre nel corso dell’incontro Aldo Patriciello – per le nuove generazioni non è un nemico, non è un’entità astratta ma rappresenta una garazia per la realizzazione dei propri sogni, è qualcosa di reale e questo lascia ben sperare e getta acqua sul fuoco rispetto alla ricomparsa di pericolosi impulsi nazionalistici. A preoccuparci però, deve essere anche quell’esercito di giovani privi di formazione che si incammina sulla via dell’esodo alla ricerca di fortuna. Anche a loro dobbiamo dare risposte e opportunità. L’unico a non averlo ancora compreso – ha poi concluso Patriciello – sembra essere questo governo. È una frattura che va sanata e per questo l’Europa ha deciso di scommettere sul rilancio e lo sviluppo del Mezzogiorno. In ballo, c’è il futuro di decine di migliaia di giovani, la sopravvivenza di intere comunità locali e delle aree interne del Sud”.