GEOMETRA IRPINO UCCISO PER SBAGLIO.GIUSTIZIA DOPO VENTIDUE ANNI

28 marzo 2018 0 Di Anna Guerriero

E’ stata fatta finalmente luce sulla morte di Vittorio Rega, geometra irpino di 29 anni assassinato per errore nel 1996 a Maddaloni, in provincia di Caserta.
Come riporta il sito interNAPOLI.it a 22 anni da quel delitto i killer hanno un nome. E hanno ricevuto in carcere, dove si trovano già detenuti per altri reati, l’ordinanza di custodia cautelare per omicidio aggravato dalla modalità mafiosa. Vittorio Rega fu ucciso perché scambiato per un malavitoso.
Rispondono della morte del geometra,  Antonio Bruno e Pasquale Cirillo.
Il tragico scambio di persona avvenne perché la vittima guidava un’auto uguale a quella del camorrista vero obiettivo.