Home / Sport / Calcio Avellino / GAVAZZI ILLUDE MA L’AVELLINO DURA UN TEMPO: IL PERUGIA PASSA 1-2

GAVAZZI ILLUDE MA L’AVELLINO DURA UN TEMPO: IL PERUGIA PASSA 1-2

Harakiri Avellino. Gli irpini non sanno più vincere, il Perugia in rimonta espugna il Partenio-Lombardi per 1-2 mandando in bestia i tifosi bianco verdi. Una metamorfosi incredibile quella degli irpini che dopo un buon primo tempo, giocato a ritmi elevati, e trovando l’eurogol di Gavazzi si sciolgono come neve al sole nella ripresa facendosi infilare da Di Carmine e Parigini. Un crollo fisico e mentale, non regge l’alibi dell’emergenza difensiva e degli infortuni in corso di D’Angelo e Mokulu. Tesser conferma le anticipazioni della vigilia arretrando al centro Jidayi. E i lupi partono a razzo sfiorando subito al 7’ il gol del vantaggio: D’Angelo apre per Trotta che in area si libera degli avversari e sforna un assist d’oro a Mokulu che, però, incredibilmente sbaglia sottomisura. Un errore colossale per l’attaccante belga che si dispera. Il Perugia inizia a fare gioco e al 19’ sfiora il pari con Del Prete che da buona posizione spreca, diagonale fuori misura. L’Avellino spinge e al 29’ Mokulu fa tutto da solo, assist per Trotta che si vede rimpallare il tiro da Spinazzola. Al 34’ l’opaco Insigne imbecca Mokulu in velocità, tiro nello specchio e deviazione di Rosati in corner. Dalla bandierina Insigne calcia in mezzo, Belmonte respinge di testa ma Gavazzi dal limite raccoglie e con un siluro a volo realizza l’1-0. Un eurogol quello di Gavazzi che manda in visibilio il Partenio. Gesto tecnico da apprezzare a ripetizione. Il Perugia prova a rispondere al 42’ con Parigini che soffia palla a Jidayi e serve Di Carmine, tiro sottomisura che si perde in out. Solo applausi per l’Avellino, ma nella ripresa accade l’imprevedibile. Passano appena 3’ e gli umbri pareggiano i conti: sul cross di Della Rocca interviene Del Prete, Di Carmine corregge e in girata firma l’1-1. Difesa irpina in panne. Avellino che crolla psicologicamente. Fabinho ci prova dalla distanza Frattali blocca, ma al 19’ il Perugia compie il sorpasso. Azione tutta di prima, Di Carmine pesca il libero Parigini che da pochi metri non sbaglia. La frittata è compiuta, difesa da brividi con lo stesso Frattali non esente da colpe. Il Partenio ammutolisce. In precedenza Tesser aveva già esaurito le sostituzioni al 15’ con D’Angelo e Mokulu out per infortunio. Gli irpini hanno un ultimo sussulto nel finale all’89’ quando il tiro di Trotta viene respinto di piede da Rosati. Ma è il Perugia in contropiede al 90’ a sfiorare il tris con Parigini che disintegra la traversa da pochi passi. Piovono fischi sull’Avellino, i tifosi contestano. In vista di Trapani sarà ancora emergenza tra infortuni e squalifiche, ma dopo 4 mesi rientrerà Castaldo. Basterà il numero 10 per risollevare le sorti dell’Avellino.

Circa La redazione

La redazione

Vedi Anche

IL VESCOVO AIELLO: “IL MIO ASCOLTO E LA MIA CARITA’ PER GLI EX PARCHEGGIATORI”

Monsignor Aiello ascolterà gli ex parcheggiatori che da 4 giorni sono in presidio all’ingresso del ...

NOVELLINO VARA LA LINEA VERDE E AMMETTE: “IL PRESIDENTE E’ VENUTO A CARICARCI”

Il tecnico dei lupi ha presentato in conferenza stampa la gara con l’Ascoli: “Pronto a ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *