GAL. ECCO LA GRADUATORIA E L’IRPINIA PREMIATA PER QUALITA’

21 giugno 2017 0 Di Vincenzo Di Micco

https://www.facebook.com/primativvu/videos/845124265673066/

Con la firma del decreto del Direttore Generale, la giunta della Regione Campania ha approvato le graduatorie definitive per la misura 19, fondi per lo sviluppo rurale. Si tratta di oltre 100 milioni di euro di finanziamenti che l’Europa attiva nel settore agricoltura destinandoli ai Gal, gruppi di azione locale che fondano l’operato su sinergie pubblico-private (comuni, enti, imprese, associazioni di categoria etc.). Approvate le strategie di sviluppo meritevoli di attenzione in tutta la Regione, con 15 Gal finanziati e ben 4 in provincia di Avellino. La graduatoria pone fine anche ad una lunga querelle politica, sostanzialmente sviluppatasi intorno alla opportunità o meno di attivare più strategie in irpinia col rischio per alcuni – ma poi rivelatosi infondato – di vedere ridotte le capacità di finanziamento per questa provincia. Non solo non ci sono state proposte penalizzate o escluse ma l’Irpinia si è distinta anche per qualità. Dopo l’approvazione dei primi 11 Gal e la valutazione di una serie di osservazioni, il decreto odierno entra nel merito della progettazione attribuendo i punteggi. Per qualità ed efficienza, prima in Irpinia, con l’attribuzione di 85 punti è stata l’Ats Aree Interne di Sviluppo Locale che vedeva la compartecipazione del Gal Irpinia – Sannio e Gal Cilsi. Stando, pertanto, alla graduatoria complessiva, si tratta del primo Gruppo di azione locale in Irpinia per qualità del progetto presentato. Nel contesto regionale, il Gal presieduto da Rino Buonopane si colloca al terzo posto dopo il “Vallo di Diano”, che ha ottenuto 90 punti, e il “Cilento Rigeneratio” che ne ha avuti 89. “E’ il giusto riconoscimento per il lavoro realizzato da tanti operatori privati e da un gruppo di amministratori locali che, con lungimiranza e coraggio, hanno creduto nella validità di un progetto di valorizzazione delle nostre comunità”, afferma il Presidente Buonopane. “Al contempo – aggiunge – hanno puntato sulla possibilità di mettere al centro il tema dello sviluppo sostenibile del proprio territorio, con una novità a nostro avviso fondamentale: i comuni saranno finalmente protagonisti e responsabili della gestione e dei risultati raggiunti dal Gal.” “Avere 4 Gal finanziati – conclude Buonopane –  è un successo per tutta la nostra provincia; un’opportunità che tutti siamo chiamati a cogliere, mettendo da parte le polemiche e puntando su una proficua collaborazione che non può che far bene alle nostre comunità e ai nostri territori.”

Nella foto Rino Buonopante Presidente Ats Aisl

 

 

 

 

 

Istanze ammesse e selezionate

N.

ord

G.A.L. Sede Prov Punteggio
Totale Criterio selezione 4
1 Ats Gal Alto Tammaro; terre dei tratturi s.c.a.r.l Gal Titerno Castelpalgano Bn 89 40
2 Gal Colline Salernitane Giffoni Valle Piana Sa 85 40
3 Gal Ats A.I.S.L Tufo Av 85 40
4 Gal Partenio Consorizo Santa Paolina Av 65 40