FURTO DI LEGNA, DUE FRATELLI DI CALABRITTO DENUNCIATI DAI CARABINIERI

11 dicembre 2016 0 Di La redazione

I Carabinieri della Stazione di Calabritto hanno sorpreso due persone mentre abbattevano alcune piante di faggio e querce nei boschi dell’Alta Valle del Sele, all’interno di area protetta. Una volta tagliata a pezzi, la legna è stata caricata su di un autocarro adibito al trasporto di animali, ben coperta con un telone.

Gli improvvisati boscaioli, due fratelli di circa 45 anni originari di Calabritto, avevano pensato di poter ovviare all’acquisto della legna deturpando i bei boschi dell’Alta Valle del Sele. Il legname recuperato è stato posto sotto sequestro ed i due fratelli, ritenuti responsabili dei reati di furto aggravato e danneggiamento boschivo, sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino. L’autocarro è stato sottoposto a fermo amministrativo.

I militari fanno sapere che i normali servizi di controllo del territorio sono stati ulteriormente intensificati, pianificandoli in base a fasce orarie e luoghi “sensibili” preventivamente individuati, al fine di contrastare il fenomeno dei furti di legname consumati nelle zone protette del Parco dei Monti Picentini. Furti che, in alcuni casi, hanno provocato un vero e proprio scempio dei boschi dell’Alta Irpinia.

{CAPTION}