Home / Attualità / FUOCHI D’ARTIFICIO: LA SPECIALISTA E’ LA CAMPANIA

FUOCHI D’ARTIFICIO: LA SPECIALISTA E’ LA CAMPANIA

Fuochi d’artificio e feste all’aperto caratterizzano l’estate italiana in molte località turistiche. Sono impegnate in questo settore quasi 9 mila imprese nazionali, +2,3% in un anno. Ma è la Campania la prima regione per specializzazione in fabbricazione di fuochi d’artificio con una settantina di imprese a cui si aggiungono una ventina di attività che organizzano solo eventi con fuochi pirotecnici (su ottanta italiane). In particolare, Napoli ha 25 imprese di fabbricazione, Caserta 20 e Salerno 14 su 184 nazionali. Seguono la Sicilia (28 imprese) con Catania e Messina (11 ciascuna) e l’Abruzzo (20) con L’Aquila (9). Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati registro imprese al primo trimestre 2017 e 2016. Se però consideriamo anche le imprese che organizzano attività di intrattenimento varie, tra cui spettacoli viaggianti, giostre e allestimento di spettacoli pirotecnici, è la Lombardia a balzare in testa con 1.143 attività in totale (+4,9% rispetto al 2016), seguita da Campania e Lazio con oltre mille. Tra le province prima Roma con 841 imprese, seguita da Napoli (509), Milano (417) e Torino (298). In Lombardia dopo Milano che cresce del 5% vengono Brescia (122) e Bergamo (116). Gli articoli pirotecnici italiani nel mondo valgono 36 milioni di euro l’anno. Raggiungono soprattutto la Francia (27,4% del totale), la Turchia (11,6%) e gli Stati Uniti (10,6%).

 

Circa Leonardo D'Avenia

Leonardo D'Avenia

Vedi Anche

“ENFATASTIQUE “IL PRIMO APPUNTAMENTO DI SABATO (ORE 17.00) IN PROGRAMMA AL GESUALDO

  Sarà “Enfatastique” di Giovanni Savino il primo appuntamento in scena programmato sabato 21 ottobre alle ore 17 al Teatro Carlo ...

A SIPARI APERTI – FESTIVAL DI ALTRI MONDI SABATO CON “DENTRO LA TEMPESTA”

Sabato 21 ottobre 2017, ore 21.00, al Teatro Gesualdo di Avellino andrà in scena “Dentro ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *