FUMATE BIANCHE! – POST SCRIPTUM 18 LUGLIO 2019

FUMATE BIANCHE! – POST SCRIPTUM 18 LUGLIO 2019

18 Luglio 2019 0 Di Norberto Vitale

Si legge di “fumate bianche” che riguarderebbero la Lioni-Grottaminarda. Intanto, sui tempi della ripresa dei cantieri nessuno si sbilancia, a cominciare dalla Regione Campania che è il nuovo committente dell’opera. Si stanno riprendendo questioni progettuali rimaste bloccate dallo stop di sei mesi; si è alle prese con il superamento delle riserve delle imprese che reclamano intanto il pagamento degli stati di avanzamento di lavori eseguiti e consegnati; di ripristinare i tavoli tecnici che si occupano degli espropri e arrivare finalmente alla firma del verbale che ufficialmente consegnerà l’opera nelle mani della Regione Campania. Quando riprenderanno i lavori? Non ci sono né date né previsioni di date. C’è però un fatto che finisce per spernacchiare sonoramente e per l’ennesima volta quelli che fermarono i cantieri il 31 dicembre dell’anno scorso non rinnovando l’incarico di commissario a Filippo D’Ambrosio perché così avrebbero potuto chiudere la  Lioni-Grottaminarda in un batti baleno. Sapete chi materialmente e in termini di responsabilità apicale avrà il compito di coordinare e portare a termine questa infrastruttura? Si chiama Giancarlo D’Agostino e di professione fa l’ingegnere. E’ la stessa persona che con D’Ambrosio, di cui era il braccio destro, ricopriva l’incarico di direttore generale dei lavori della Lioni-Grotta. Alla fine della giostra, Toninelli, Carlo Sibilia e gli onorevoli pentastellati di complemento hanno raggiunto due considerevoli obiettivi: consegnare la Lioni-Grottaminarda per completarla a chi come Vincenzo De Luca li chiama “sfessati”; rimettere in pratica al proprio posto Filippo D’Ambrosio attraverso il suo braccio destro Giancarlo D’Agostino. Anche stavolta meritano l’applauso a scena aperta!