Home / Attualità / FOTI ARRIVA IN CONSIGLIO CON UNA “SFIDUCIA” SOSTANZIALE. IL DOCUMENTO DEI DISSIDENTI INSERITO NELLA DISCUSSIONE

FOTI ARRIVA IN CONSIGLIO CON UNA “SFIDUCIA” SOSTANZIALE. IL DOCUMENTO DEI DISSIDENTI INSERITO NELLA DISCUSSIONE

FOTI

Cambia la forma ma non la sostanza. Questa mattina, nel corso della conferenza dei capigruppo indetta dal presidente del consiglio comunale Livio Petitto per discutere del documento presentato dagli 8 consiglieri pd, si è deciso di inserire l’intervento  nella discussione all’ ordine del giorno della seduta di lunedì 5 settembre ma solo come un elemento di valutazione negativo nei confronti dell’operato del sindaco e non come una vera mozione di sfiducia considerato che questa per essere considerata tale avrebbe bisogno in calce al documento di altre 5 firme. Dal canto suo festa si dice tranquillo; noi abbiamo fatto il primo passo, ora tocca a chi tiene a cuore le sorti di questa città fare il prossimo. Così finalmente le responsabilità di ciò che accadrà saranno palesi. L’opposizione normalmente per definizione vota per mandare il sindaco a casa se così non dovesse essere la città saprà cosa è successo. E l’opposizione che ora si trova a subire un pesante pressing politico sta cercando di trovare la strada con l’udc che anticipa il suo no alle larghe intese. Il consigliere Giancarlo Giordano di Sel smorza gli animi: “ Non credo – dichiara dopo la conferenza dei capigruppo – che lunedì in consiglio ci siano le condizioni per sfiduciare Foti,  inoltre sul documento presentato la forma conta eccome. Se il documento dovesse passare il sindaco dovrebbe fare una riflessione, non tanto sul contenuto ma sulle firme del documento che lo relegano in una evidente minoranza. Anche il consigliere Dino Preziosi sottolinea che il documento da discutere in consiglio non è una sfiducia ma solo una valutazione negativa e che in consiglio, lunedì, si vedrà cosa il sindaco ha da dire e da lì si trarranno le conseguenze. Intanto Irpinia di base che non ha partecipato alla stesura del documento sfiduciario, apre ad un’ipotesi di “colloquio” con la maggioranza.

 

Circa Michela Attanasio

Michela Attanasio

Vedi Anche

CHIUSO CENTRO MIGRANTI A MONTEFORTE, IL PREFETTO: “TROVATA LA SOLUZIONE”

CURE CONTRO IL CANCRO UN ALLEATO IN PIU’ AL “MOSCATI” ATTIVATO IL SECONDO ACCELERATORE

Novità nella battaglia di Telenostra e Prima Tivvù per l’attivazione del secondo acceleratore per la ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *