Home / Attualità / FORINO. TENTA D’IMPOSSESSARSI DI UNA CASA ABITATA, CARABINIERE SPARA ALLE GAMBE DI NIGERIANO 26ENNE

FORINO. TENTA D’IMPOSSESSARSI DI UNA CASA ABITATA, CARABINIERE SPARA ALLE GAMBE DI NIGERIANO 26ENNE

Un nigeriano ferito da un colpo di pistola alla gamba sinistra, ricoverato in Ospedale. Un carabiniere ferito alla testa da un colpo di roncola. Una famiglia sotto shock. È il primo parziale bilancio di una serata di paura che è vissuta nella periferia di Forino, zona San Paolo. Un telefonata allerta il 112: “Una persona armata vuole entrare in casa mia”. La Gazzella arriva sul posto. Due militari intimano al sospetto di allontanarsi. Il giovane, armato di una roncola, non ne vuole sapere e reagisce. La situazione precipita. Un carabiniere viene aggredito. L’altro spara, prima in aria per avvertimento, poi alle gambe. Il sospetto viene braccato e identificato. Si tratta di un nigeriano di 26 anni, in passato ospite di un centro d’accoglienza di Forino, gravato già del foglio di via obbligatorio. Eppure, la sua costante presenza in paese è nota: autore in passato di diverse intemperanze, l’ultima delle quali ieri mattina, quando ha disturbato la celebrazione di un matrimonio in paese, per motivi non appurati.  Stando alla ricostruzione dei fatti fornita dall’uomo, il nigeriano avrebbe voluto a suon di minacce impossessarsi della sua casa, moglie e figli si trovavano all’interno mentre fuori si scatenava il parapiglia.    I militari che hanno perquisito il nigeriano gli hanno rinvenuto addosso un coltello da sub. Il 26 enne soccorso e trasportato in ambulanza al “Moscati” ha riportato una frattura al femore ma lievi lesioni per il colpo di pistola. Se la caverà anche il Carabiniere. Scioccati tutti i protagonisti della vicenda. La relazione dei militari – che potrebbe ruotare intorno ad un tentativo di furto in flagranza – e la testimonianza dell’uomo, sono ora al vaglio della Procura della Repubblica che sull’episodio ha avviato un’inchiesta.

ore 9.40 In aggiornamento …

Ieri sera una telefonata al 112 avvisava i Carabinieri di Forino della presenza di un uomo, presumibilmente armato di bastone, pronto ad introdursi in un’abitazione. Una Gazzella ha immeditamente raccolto la segnalazione. L’uomo alla vista dei militari ha cominciato a dare in escandescenza per poi tentare di fuggire.  Sulla vicenda vige il massimo riserbo per indagini in corso, noto è invece l’esito: un colpo di pistola ha attinto l’uomo di striscio al ginocchio sinistro. Immediati sono stati i soccorsi ed il ricovero in ospedale. I Carabinieri hanno così potuto identificare il nigeriano di 26 anni, in passato ospite di un centro d’accoglienza di Forino, oggi residente in quel Comune nonostante un foglio di via; addosso gli è stato ritrovato anche un coltello da sub. Inizialmente dalla dinamica degli elementi raccolti e in attesa di comunicazioni ufficiali, si presumeva stesse per compiere un furto. Dalle ultime notizie, invece, si apprende che l’uomo già in mattinata ieri aveva dato segni di squilibrio disturbando un matrimonio che si consumava in paese. In serata avrebbe poi preteso di sgomberare la famiglia che abitava quella casa. Ha forzato il cancello ed entrato nel cortile, il proprietario che si trovava all’interno insieme alla famiglia, prima ha provato a far desistere il giovane con le buone, poi ha chiamato i Carabinieri rispetto alla folle insistenza dello stesso.  I militari hanno subito un’aggressione. Prima del ferimento, un altro colpo di pistola è stato esploso in aria come avvertimento ma a nulla è servito. Il giovane straniero ha provato a colpire con una roncola un carabiniere che ha riportato lievi ferite.  Le condizioni di salute del nigeriano non destano preoccupazione, il proiettile lo ha attinto senza provocare lesioni; avendo invece riporato una frattura ad un femore, potrebbe essere sottoposto ad intervento chirurgico. L’intero episodio è al vaglio della Procura. A Forino sono centinaia i migranti ospitati. Il sindaco Nunziata da noi contattato denuncia la presenza tra essi di criminali e squilibrati e la necessità di un rafforzamento della vigilanza.

 

 

Circa La redazione

La redazione

Vedi Anche

FESTA DELLA LIBERAZIONE. IL SINDACO FOTI A TUTTO TONDO: “ORGOGLIOSO DELLA MIA CITTA’”

AVVISTATO A CASSANO UN ESEMPLARE DI LUPO IRPINO. VECCHIA SU FB: NESSUN ALLARME, FAMILIARIZZA CON I CANI. DIVIETO ASSOLUTO DI SPARARGLI

E’ stato avvistato tra le montagne di Cassano un bellissimo esemplare di lupo irpino. la ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *