SCANDALO CELZI. EVACUATI ANZIANI E DISABILI. SI VALUTA ORDINANZA DI SGOMBERO

SCANDALO CELZI. EVACUATI ANZIANI E DISABILI. SI VALUTA ORDINANZA DI SGOMBERO

9 Febbraio 2021 0 Di La redazione

Nella piana di Celzi (Comune di Forino, Av), con l’acqua abbondante caduta la scorsa notte, è tornata la paura e con essa lo scandalo che da 30 anni a questa parte si ripete: l’alluvione del centro abitato. L’inghiottitoio carsico naturale non riesce più a smaltire le acque bianche, saltate le fogne e lo smaltimento delle acque nere, la pericolosa miscela arriva alla gola degli abitanti.

Scene apocalittiche quelle che vi mostreremo nel corso del Tg delle 14 sul Canale 90: i gommoni della Protezione Civile coordinati dal gruppo Pro Civis prestano supporto agli anziani, tre sono stati evacuati. Difficoltà anche per persone diversamente abili e per una donna, rimasta intrappolata nell’acqua con la sua auto, a bordo anche una bimba, soccorse dai Vigili del Fuoco.

In azione per garantire la sicurezza anche i Carabinieri. Già dalla giornata di ieri l’amministrazione comunale ha monitorato la situazione in seguito all’allerta meteo diramata dalla Regione. Il sindaco ha emanato due ordinanze con cui obbligava i proprietari alla manutenzione dei canali e a creare valvole di sfogo per le acque: in queste ore il primo cittadino, Antonio Oliviero, non esclude un sgombero totale dell’area maggiormente colpita, laddove l’acqua ha raggiunto anche i 70 centimetri di altezza. «Rischiamo di morire come i topi», indignati denunciano gli abitanti stanchi.

Non solo centro abitato, anche le campagne circostanti, completamente allagate, fanno registrare danni ai noccioleti, molti andati distrutti.

il Prefetto Spena ha chiesto informazioni sulla situazione. Celzi resta in attesa di un governo, dei fondi del recovery fund, della mancata semplificazione e della burocrazia istituzionale che fa affondare nella melma la popolazione per un’emergenza cronica irrisolta.