Home / Attualità / CONCERTONE FERRAGOSTO AVELLINESE A RISCHIO: LA VERITA’ SOLO IL 9 AGOSTO

CONCERTONE FERRAGOSTO AVELLINESE A RISCHIO: LA VERITA’ SOLO IL 9 AGOSTO

“Sincerità… un elemento imprescindibile”, canta Arisa. Ma per poterla ascoltare nel concertone del 16 agosto, prima andranno messe a posto le carte. La commissione comunale pubblici spettacoli, riunitasi questa mattina per valutare i piani di sicurezza in relazione alla famigerata ordinanza Gabrielli, non ha ancora concesso il via libera. A quanto trapela non tornano nè i conti sul calcolo presunto dell’afflusso di pubblico, nè quelli economici – o quanto meno – i contratti non sono stati ancora sottoscritti (a riprova, le date irpine non sono state ancora inserite nell’elenco ufficiale dei tour pubblicati sui siti degli artisti). Anche per il concerto di Bennato a borgo Ferrovia si attende l’okay ma la situazione sarebbe meno problematica. Economia e prescrizioni per la sicurezza, in questa fase, viaggiano di pari passo. A presentare i piani dell’ordine pubblico saranno le società concessionarie dei concerti, la commissione attende per lunedì gli incartamenti, mercoledì 9 agosto tornerà a riunirsi per la valutzione. Uno dei nodi a quanto pare è rappresentato dall’area di stazionamento che, nel caso di specie, non esiste. Nel senso che non ci saranno poltroncine e sedie lungo Corso Vittorio Emanuele. Ma il numero di presenti stimati , più o meno di duemila, cambia anche costi e organizzazione delle misure di sicurezza. Che il concerto sia comunque a rischio e che bisognerà lavorare ancora sodo nei prossimi giorni, per la verità, lo confermavano anche le dichiarazioni rese dall’assessore alla Cultura Gambardella il quale ha sottolineato, più volte, di essere pronto a fare un passo indietro se non saranno garantite tutte le misure di sicurezza. Ma nessuno auspica ciò. E pur vero che intorno al ferragosto avellinese sembra aleggiare una sorta di maledizione, l’anno scorso le polemiche per le ferie dei dirigenti e le procedure messe a rischio negli ultimi giorni per mancanza di firme, stavolta i motivi sono diversi, l’epilogo è simile. Intanto c’è chi si chiede perchè alcuni eventi di caratura nazionale si siano già riusciti a svolgere lungo il corso ed altri no. Dalla riunione del 9 agosto (guarda caso il giorno dopo la possibile approvazione del bilancio di rendiconto e degli equilibri) emergerà la decisione finale che, qualunque sia, della sincerità dovrà fare un elemento imprescindibile.

 

Circa Vincenzo Di Micco

Vincenzo Di Micco

Vedi Anche

SANITA’: ALAIA, SETTORE HA BISOGNO DI 4MILA UNITA’, BENE RICHIESTA DE LUCA A GOVERNO

“Il rilancio della sanità in Campania passa anche attraverso il rafforzamento della pianta organica, che ...

DIFFERENZIATA,SI ALLARGA LA RACCOLTA AUMENTANO I DISAGI

Decine di segnalazioni in redazione da perte di cittadini in confusione a causa della nuova ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *