FEBBRE BIANCOVERDE IN CITTA’, QUASI 2000 BIGLIETTI VENDUTI. PRIMI BALLOTTAGGI IN MEDIANA

FEBBRE BIANCOVERDE IN CITTA’, QUASI 2000 BIGLIETTI VENDUTI. PRIMI BALLOTTAGGI IN MEDIANA

26 Agosto 2021 0 Di Pellegrino Marciano

Sale la febbre biancoverde in città. I tifosi dell’Avellino stanno rispondendo presente per il ritorno allo stadio programmato per domenica sera alle 20.30, quando al Partenio-Lombardi arriverà il neopromosso Campobasso, con quasi 2000 biglietti venduti. Dopo 32 anni i lupi molisani tornano tra i professionisti e affronteranno un Avellino che vorrà partire subito forte anche se orfano di Maniero, Aloi e Dossena. Braglia potrebbe schierare quasi la stessa formazione vista contro il Sorrento nel primo tempo e quindi una difesa a 4 con Ciancio e Tito terzini, e con Silvestri e Sbraga nel mezzo. Sicuramente il test di domenica scorso non è stato casuale, lasciando in panchina proprio i tre squalificati. Da valutare sono le condizioni di Scognamiglio che ha svolto allenamento differenziato domenica ma che dovrebbe esserci senza problemi contro il Campobasso. Un po’ meno probabile lo schieramento di Bove, ancora non al top della condizione. Davanti alla difesa al posto di Aloi potrebbe agire uno tra il partente De Francesco e Matera, mentre D’Angelo e Mastalli saranno le mezz’ali. Kanoutè e Carriero potrebbero dunque essere gli uomini dietro l’unica punta Plescia. Difficile l’impiego di Micovschi dal primo minuto visto che il 21enne ex Genoa non si è allenato coi rossoblù ma ha svolto l’intera preparazione in Romania. Domani mattina ci sarà la consueta conferenza stampa di presentazione del match, sabato la rifinitura che darà a Braglia indicazioni più precise.