FARMACI E BOLLINI CONTRAFFATTI, SEQUESTRO A MERCOGLIANO

FARMACI E BOLLINI CONTRAFFATTI, SEQUESTRO A MERCOGLIANO

13 Aprile 2017 0 Di Michela Attanasio

 

Farmaci e bollini contraffatti.  Un maxi sequestro di 10mila prodotti farmaceutici è stato eseguito a Mercogliano dai Carabinieri.  Le confezioni sono state messe sotto la tutela del titolare del deposito, che è risultato estraneo ai fatti. Il valore complessivo dei medicinali, secondo una prima stima, ammonta a 100mila euro. Le indagini dei Carabinieri sono volte ad accertare se la produzione dei bollini identificativi dei farmaci sia un difetto dell’Istituto poligrafico o se le confezioni siano arrivate  sul mercato attraverso canali paralleli illegali. Tra le confezioni sequestrate ad Avellino c’erano anche famaci di uso comune. Si tratta del secondo caso in pochi giorni: il 3 aprile era stata portata a termine un’operazione simile a Vietri sul Mare, nel salernitano. Anche per questo il pubblico ministero Salerno ha disposto una serie di controllo e di ispezioni nei vari depositi farmaceutici. L’obiettivo è quello di accertare se le confezioni reperibili sul mercato siano dotati dei necessari requisiti previsti dalla legge per scongiurare che eventuale merce contraffatta possa arrivare nelle mani dei pazienti con danno alla salute pubblica.