Home / News / ESERCITO. SETTEMBRE ’43. QUELLA BANDIERA SALVATA ALLA “BERARDI”, TARGA ALLA MEMORIA

ESERCITO. SETTEMBRE ’43. QUELLA BANDIERA SALVATA ALLA “BERARDI”, TARGA ALLA MEMORIA

Questa mattina alla Caserma Berardi, a futura memoria, è stata scoperta una targa importante.
<<IN MEMORIA DEL COLONNELLO UBALDO MACRI’ E DEL SUO AIUTANTE MAGGIORE TENENTE SALVATORE LUCADAMO CHE NELLE DIFFICILI GIORNATE DEL SETTEMBRE 1943 SOTTRASSERO ALLA CATTURA LA BANDIERA DELLA SCUOLA ALLIEVI UFFICIALI DI COMPLEMENTO DI FANTERIA “AVELLINO” OTTENENDO L’ONORE DELLE ARMI CON LA SOLA FORZA DEL LORO CORAGGIO E DELL’AMOR DI PATRIA>>.

La targa, donata dai figli del Ten. LUCADAMO, Marina e Luciano, nel richiamare l’eroico gesto fornisce spunto di riflessione e motivo di orgoglio per tutto il personale del reggimento. 

A seguito dello sbarco a Salerno, definito dagli americani “Operazione Avalanche”, iniziato il giorno dopo la proclamazione dell’armistizio dell’8 settembre 1943, l’esercito tedesco ripiegava verso la bisettrice Mignano Montelungo (CE) – Cassino (FR) per raggiungere la linea GUSTAV. Era l’11 settembre quando passarono per la Città di Avellino e, lungo il Viale Regina Margherita (oggi Viale Italia), un Reparto Corazzato della Divisione GOERING, fece irruzione nella Caserma BERARDI (all’epoca sede della Scuola Allievi Ufficiali di Complemento di Fanteria), disarmando il personale presente. L’allora Comandante della Scuola, Colonnello Ubaldo MACRI’ e l’Aiutante Maggiore, Tenente Salvatore LUCADAMO, con fermezza e determinazione riuscirono ad impedire la sottrazione della Bandiera di Guerra della Scuola, salvando il Vessillo che oggi è custodito presso il Museo Sacrario delle Bandiere delle Forze Armate presso l’Altare della Patria in Roma.

La lastra è stata benedetta dal Cappellano Militare, Don Claudio Mancusi, nella giornata in cui il Reggimento celebra il Protettore dell’Arma delle Trasmissioni, San Gabriele Arcangelo e l’anniversario della ricostituzione del Reparto nella sede di Avellino, avvenuta il 29 settembre 2004.

Durante la cerimonia il Comandante di Reggimento, Colonnello Antonio IURATO, ha richiamato il senso identitario di appartenenza alla Nazione ed il legame profondo tra la cittadinanza ed il Reggimento di stanza in territorio irpino.






Circa La redazione

La redazione

Vedi Anche

PETITTO: L’IMMOBILISMO DELLA MACCHINA COMUNALE PIAGA DI AVELLINO – L’INTERVISTA

La mancata assunzione di personale nonostante le possibilità concesse dalla Legge, i ritardi nelle decisioni ...

AVELLINO, NON SI RASSEGNA ALLA FINE DELLA STORIA CON L’EX: DIVIETO DI AVVICINAMENTO PER IL MARITO STALKER.

Pedinamenti, incursioni in casa e molestie telefoniche, questa è la triste sequela di azioni attraverso ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *