EMA MORRA DE SANCTIS, IPOTESI CASSA INTEGRAZIONE PER 779 LAVORATORI

EMA MORRA DE SANCTIS, IPOTESI CASSA INTEGRAZIONE PER 779 LAVORATORI

14 Luglio 2020 0 Di Leonardo D'Avenia

Oggi 13 Luglio 2020 si sono incontrati presso la EMA Spa con sede legale e stabilimento in Morra De Sanctis alla Zona Industriale ASI: L’Azienda Europea Microfusioni Aerospaziali Spa, in persona del Responsabile delle Risorse Umane, Mario De Silvo. La RSU di EMA: Bifulco Custode, Calò Alessandro Gabriele, Carbone Maurizio, Guarino Lucia, Iandolo Gianluca, Monteverde Gelsomina, Pagnotta Giuseppe, Palladino Marco, Petrozzino Antonio.

 

Oggetto: CIGO Ordinaria Preso atto che Della comunicazione del giorno 13 Luglio 2020 indirizzata da Confindustria Unione degli Industriali della Provincia di Avellino alle OO.SS. FIM, FIOM, UILM, UGLM, FISMIC, Scopo della riunione avvenuta a mezzo canali di comunicazione telematici, è la comunicazione alle Organizzazioni Sindacali, dopo l’informativa data il giorno 13 Luglio 2020, della necessità da parte dell’Azienda di dover procedere al ricorso alla CIG Ordinaria – dalle ore 22,00 del giorno 19 Luglio 2020 alle ore 22,00 del giorno 2 Agosto 2020 – dalle ore 22,00 del giorno 23 Agosto 2020 alle ore 22,00 del giorno 4 Ottobre 2020 in ragione della crisi economica mondiale del settore aeronautico conseguente alla pandemia Covid-19. La richiesta di intervento CIG Ordinaria è da ascriversi alla situazione di crisi aziendale per il crollo delle commesse e conseguente riduzione della produzione di prodotti aeronautici, non prevedibile, non evitabile, né imputabile all’Azienda o ai Dipendenti. Premesso che – l’azienda EMA SpA con sede legale in Morra De Sanctis (Av) alla Zona Industriale ASI snc, codice fiscale 06043150637, Partita IVA IT 02142920640, matricola INPS n. 0803420043 operante nel settore della microfusione aeronautica ed industriale con un organico complessivo di n. 779 unità lavorative alle quali applica il CCNL Industria Metalmeccanica e della Installazione Impianti del 26 Novembre 2016 ha comunicato l’esigenza di avviare le procedure finalizzate ad ottenere il trattamento di integrazione salariale, per la concessione dell’ammortizzatore sociale di CIGO, in favore di n. 779 lavoratori dipendenti; – la richiesta di attivare la cassa integrazione guadagni ordinaria (CIGO) si rende necessaria a causa della crisi mondiale generata dalla pandemia COVID-19 e della conseguente riduzione delle commesse che hanno causato la perdita di oltre il 50% di riduzione del piano vendite con maggiore impatto sui programmi RR per i componenti Seal Segment, RR/ITP per i componenti Trent, Safran per i componenti Leap. Il surplus delle ore di produzione rende necessario ricorrere alla CIGO per la riduzione della forza lavoro almeno al 50% dal 19 Luglio 2020 al 02 Agosto 2020 e dal 23 Agosto 2020 al 4 Ottobre 2020. – si conferma che su tutto il comparto aeronautico vi sono continue variazioni di volumi e di cancellazioni anche a breve termine che impongono flessibilità e tempestività nella gestione; 2 – l’azienda EMA SpA ha l’esigenza di ricorrere al trattamento di integrazione salariale ordinaria ed è consapevole che una dichiarazione mendace, al riguardo, potrebbe comportare la revoca del trattamento eventualmente autorizzato; – le Parti, pertanto, verificata ogni opportunità offerta dalla normativa vigente, ritengono sussistere tutti i requisiti affinché l’azienda EMA SpA formuli istanza alla Sede INPS di Avellino richiedere la concessione della cassa integrazione guadagni ordinaria; – le Parti considerano il ricorso alla CIGO quale strumento necessario al fine di ridurre al minimo l’impatto sociale derivante dallo stato di crisi aziendale in atto presso l’azienda EMA SpA; – la RSU e le OO.SS. danno atto e condividono espressamente che i chiarimenti ricevuti nel corso della presente procedura sono stati tali da fornire un’informazione corretta e completa di ogni specifico aspetto della situazione aziendale e delle motivazioni che hanno determinato la decisione di procedere con il trattamento di integrazione salariale ordinario. Si concorda e comunica che L’intervento della CIG Ordinaria interesserà un massimo di nr. 779 lavoratori dipendenti sospesi o ad orario ridotto per un periodo di nr. 8 settimane di cui: nr. 2 settimane dal 19 Luglio 2020 al 02 Agosto 2020 nr. 6 settimane dal 23 Agosto 2020 al 4 Ottobre 2020 con ripresa delle attività dalle ore 6,00 del giorno 5 Ottobre, salvo sussistano elementi che ne giustifichino la prosecuzione, per cui si procederà con le azioni di estensione del suddetto periodo di sospensione, oppure si comunichi la ripresa anticipata qualora ve ne siano i presupposti. In tal caso, le modalità di sospensione delle attività lavorative saranno definite di volta in volta in sede aziendale, per quanto possibile nel rispetto del principio della rotazione, compatibilmente con le esigenze tecnico-produttive-organizzative. Pertanto l’intervento della sospensione delle attività produttive e lavorative riguarderà tutto lo Stabilimento per un massimo di 779 lavoratori dipendenti a rotazione. Tale intervento interesserà anche i lavoratori in Staff Leasing dal 19 Luglio 2020 al 02 Agosto 2020 e dal 23 Agosto 2020 al 4 Ottobre 2020, fatte salve le attività svolte dai lavoratori interessati, già attivate in modalità “Smart Working”. Durante il suddetto periodo sarà richiesto e garantito il personale a rotazione necessario per presidio ed esigenze di carattere produttivo / tecnico / manutentivo / amministrativo / organizzativo (operatori, personale tecnico e di struttura), oltre alla presenza a rotazione delle Squadre di Sicurezza EMA. Le Parti presenti premesso quanto sopra si danno atto di aver esperito e concluso con esito positivo la prevista procedura di consultazione sindacale ed esprimono parere favorevole alla richiesta di intervento di cassa integrazione guadagni ordinaria con i seguenti criteri: – con riduzione oraria per massimo n. 8 ore settimanali dal 19 Luglio 2020 al 02 Agosto 2020 e dal 23 Agosto 2020 al 4 Ottobre 2020 per ciascun lavoratore appartenente alla categoria di Quadri, Impiegati, Operai Indiretti; – a rotazione settimanale dal 19 Luglio 2020 al 02 Agosto 2020 e dal 23 Agosto 2020 al 4 Ottobre 2020 per ciascun lavoratore appartenente alla categoria degli Operai Diretti. 3 La causale per la quale si richiede il trattamento di cassa integrazione guadagni ordinaria è la crisi aziendale, dovuta all’evento improvviso ed imprevisto della pandemia Covid-19 che ha causato la crisi economica mondiale con un impatto negativo sul mercato aeronautico per: – Riduzione delle ore di volo aereo civile (engine flight hours reduction); – Riduzione della produzione e consegne di aeromobili civili (airplane deliveries reduction); – Riduzione dei motori/componenti di scorta (spare engines reduction); – Riduzione delle revisioni dei motori aeronautici civili (engine overhaul reduction). L’erogazione dell’indennità di CIGO ai lavoratori sarà effettuata attraverso il sistema del pagamento diretto da parte dell’Azienda Ema SpA. La Società EMA SpA, che ha già a definito e disciplinato con accordo sindacale del 29 Giugno 2020 un periodo di ferie collettive nelle settimane dal 3 Agosto al 22 Agosto 2020, si impegna: – ad informare i lavoratori sospesi in CIGO circa le opportunità e le modalità di accesso ad eventuali attività formative sulla base dei fabbisogni formativi che saranno individuati; – a consentire ai lavoratori sospesi in CIGO – tenendo conto prioritariamente delle necessità tecnico, organizzative, produttive, aziendali – la partecipazione alle suddette attività formative laddove individuate; – a definire e porre in essere scelte strategiche per il superamento della crisi aziendale, che ha causato la riduzione dei volumi di produzione del 50% rispetto a quanto pianificato ad inizio anno, e fronteggiare il conseguente lungo periodo di crisi che affliggerà il mercato aeronautico. Le scelte strategiche saranno orientate allo sviluppo e la produzione di componenti microfusi (palette e statori) per il mercato industriale e per il consolidamento degli attuali programmi di produzione. I rappresentanti dei lavoratori prendono atto della comunicazione aziendale ed esprimono parere favorevole all’intervento della CIG Ordinaria secondo le modalità sopra riportate, con anticipo delle somme previste per la CIGO da parte dell’Azienda. In caso di auspicabile ripresa della situazione di crisi aziendale dovuta alla drastica riduzione della produzione di componenti aeronautici a causa della pandemia COVID-19, l’Azienda in apposita comunicazione alla RSU di Fabbrica si attiverà per richiamare i lavoratori in occasione della ripresa delle attività lavorative e produttive.