ELEZIONI REGIONALI, MONTEFUSCO: LA CANDIDATURA DI CIARCIA? INACCETTABILE

ELEZIONI REGIONALI, MONTEFUSCO: LA CANDIDATURA DI CIARCIA? INACCETTABILE

30 Giugno 2020 0 Di La redazione
La decisione di Michelangelo Ciarcia, amministratore unico dell’Alto Calore, di scendere in campo per Area Dem alle prossime elezioni regionali ha dato vita a non poche reazioni politiche. Decisa in merito la posizione di Roberto Montefusco, coordinatore provinciale di Sinistra Italiana. “Da chi e come sarà composta la lista del Pd irpino – spiega Montefusco – sono affari di quel Partito. Quello che invece riguarda l’intera comunità, ed è tema di interesse pubblico, è l’utilizzo spregiudicato della gestione di Alto Calore per fini politici ed elettorali. Si apprende che Area-Dem propone la candidatura di Michelangelo Ciarcia al Consiglio regionale. Non è, dunque, ad imporre le dimissioni, solo il merito di una gestione che al di là dei proclami e dei trionfalismi vede aumentare ancora la massa debitoria. Non sono solo le responsabilità dell’attuale amministratore a capo del collegio dei revisori dei conti mentre in Acs si consumava un disastro finanziario. Oggi c’è una ragione in più, perchè è inaccettabile che ci si candidi ad una funzione di rappresentanza politica mentre ancora si gestisce un Ente pubblico, le proprie risorse, il proprio personale. Capiamo che le “peggiori tradizioni” di corrente sono dure a morire, che le carriere costruite attraverso il trampolino che dalla gestione di Alto Calore porta al Consiglio regionale, e magari consente di starci per un pò, hanno fatto scuola in quella componente del Pd, ma sarebbe ora di smetterla. Di rispettare i cittadini, le risorse e i beni pubblici e, perchè no, un minimo di decoro”.