ELEZIONI REGIONALI, E’ UFFICIALE: MICHELANGELO CIARCIA E’ IL CANDIDATO DI “AREA DEM”

ELEZIONI REGIONALI, E’ UFFICIALE: MICHELANGELO CIARCIA E’ IL CANDIDATO DI “AREA DEM”

29 Giugno 2020 0 Di La redazione

Le prossime elezioni regionali stanno animando sempre di più il dibattito politico in Irpinia. Acque agitate nel Partito Democratico dove, nelle ultime, ore è arrivata la disponibilità ufficiale a scendere in campo di Michelangelo Ciarcia che fa capo ad Area Dem. Ora non si escludono eventuali reazioni anche rispetto alla  gestione dell’Alto Calore dove non sono esclusi colpi di scene nelle prossime ore come già annunciato nei giorni scorsi. Ma a questo punto un pò tutti attendono una presa di posizione, rispetto a ciò che sta accadendo, del commissario del Pd irpino Aldo Cennamo.

“La campagna elettorale regionale delle prossime settimane – ha scritto Ciarcia – rappresenta un crocevia decisivo per le sorti della provincia di Avellino e delle Aree Interne, in una Campania che intende guidare il rilancio del Mezzogiorno. L’esito della consultazione consegnerà a donne e uomini la responsabilità di indicare le soluzioni  per affrontare e risolvere i problemi sociali ed economici che la pandemia ha accentuato nelle Aree Interne della Campania. Non si tratta solo di ripartire, dopo l’emergenza di questi mesi, ma di costruire su basi autenticamente democratiche una prospettiva inclusiva e sostenibile di crescita economica diffusa, che dia lavoro ai giovani, sicurezza alle famiglie, stabilità e opportunità alle imprese. Innovazione, efficienza e solidarietà sono la cifra di un modello di sviluppo orientato alla valorizzazione, alla apertura, al dialogo, all’ascolto. Condivisione, coinvolgimento, partecipazione costituiscono la condizione necessaria per una svolta democratica contro populismi, egoismi, sovranismi. Ad Avellino, in Campania e nel Paese siamo oramai giunti ad un bivio della storia, di fronte al quale nessuno potrà evitare di scegliere. Con il Governatore Vincenzo De Luca la Campania può unirsi nella sfida epocale che abbiamo di fronte, costruendo sui valori della libertà, dell’equità, della legalità e della democrazia il futuro delle nuove generazioni. Sono i valori del Partito Democratico, punto di incontro delle culture politiche che hanno fondato l’Italia Repubblicana, gettando le basi per l’Unione Europea.  Sono i valori in cui credo e su cui ho improntato il mio impegno politico da cattolico democratico. Questa sfida richiede il contributo di tutti, ognuno per la sua parte di responsabilità e possibilità.  Personalmente, non posso sottrarmi. In questi giorni ho registrato una grande voglia di partecipazione sui territori della provincia di Avellino, desiderosi di ritrovare in Campania il proprio protagonismo. Ho ascoltato amministratori locali, iscritti del Partito Democratico e cittadini, che hanno partecipato con entusiasmo ad un appuntamento promosso dalla componente politica e culturale del Pd Area Dem. Ho parlato con lavoratori dipendenti e autonomi, con piccoli imprenditori e insegnanti, con pensionati e artigiani, anche in queste ore. Non posso e non voglio nascondere la mia emozione – come ho già avuto modo di dire – di fronte alla passione politica, alla fiducia che tante persone ripongono nella concreta possibilità di alimentare dai territori una speranza per i propri figli. Amministratori locali e iscritti al Partito Democratico hanno visto in me la persona adatta a indicare un percorso per l’Irpinia, nei confronti del quale mi pongo con umiltà e coraggio ma anche con responsabilità e coscienza. Ho ricevuto da ogni parte della provincia di Avellino  sollecitazioni a dare la mia disponibilità per una candidatura al prossimo consiglio regionale. Mi piace sottolineare che in tanti nella Media Valle del Calore e nell’Ufita mi spronano all’impegno, desiderosi di avere per la prima volta una rappresentanza del Pd nella più alta assemblea elettiva regionale.  A tutti loro ho dato la disponibilità a candidarmi per il Partito Democratico nel prossimo Consiglio Regionale, come interprete del Progetto Irpinia nella Assemblea Legislativa della Campania. Onorato della fiducia accordatami da tanti iscritti – come me – al Partito Democratico, sono pronto ad assumere la responsabilità che ne deriva, senza pregiudicare il buon esito di quella che già ho. È mia intenzione proseguire il mio impegno per la salvaguardia e il rilancio della gestione idrica pubblica, portato avanti con dedizione, perseveranza e dialogo istituzionale. «Oggi dobbiamo vivere, oggi è la nostra responsabilità. Si tratta di essere coraggiosi e fiduciosi al tempo stesso. Si tratta di vivere il tempo che ci è dato vivere con tutte le sue difficoltà» scriveva Aldo Moro. Terrò una conferenza stampa nei prossimi giorni per illustrare più dettagliatamente le ragioni di una scelta che ho assunto convintamente. Ringrazio fin d’ora quanti hanno voluto propormi per questo delicato compito, gli iscritti del Partito Democratico, a cominciare dai tanti presenti alla assemblea promossa a Pietradefusi nei giorni scorsi da Area Dem”.