ELECTION DAY. PASTICCIO IN SENATO, SI RIVOTA DOMATTINA

ELECTION DAY. PASTICCIO IN SENATO, SI RIVOTA DOMATTINA

18 Giugno 2020 0 Di La redazione

Mai scelta fu più travagliata. Votare e aprire le scuole, aprire le scuole e votare. Mentre il dibattito tra governatori e Governo è proseguito a suon di polemiche nei giorni scorsi, oggi in aula si è registrato un altro colpo di scena. E’ stato infatti annullata in serata il voto di fiducia sul Dl elezioni a causa della mancanza del numero legale dei presenti in aula. I 149 parlamentari presenti non sono stati sufficienti a raggiungere quota 150 presenze, come ha verificato l’ufficio di presidenza di Palazzo Madama. Un errore che comportera’ una nuova votazione domani mattina alle 9.30. Il decreto, infatti, scade domani. Ma dai gruppi di maggioranza filtra  un ulteriore problema: praticamente tutti i senatori sono tornati a casa questa sera, dopo il voto che credevano valido. Per loro, adesso, c’e’ il problema- in nottata o di primissima mattina- di raggiungere nuovamente Roma dove i partiti di maggioranza hanno chiesto, senza alcuna deroga, di tornare.

L’intenzione del governo è proclamare l’Election Day a settembre per domenica 20 e 21 mattina. Si terranno insieme, salvo ulteriori colpi di scena, le votazioni per amministrative, regionali e referendum.