E’ UFFICIALE, AD AVELLINO SI VOTA IL 10 GIUGNO CON BALLOTTAGGIO IL 24

E’ UFFICIALE, AD AVELLINO SI VOTA IL 10 GIUGNO CON BALLOTTAGGIO IL 24

30 marzo 2018 0 Di La redazione

 

Gli indizi conducevano già verso il voto a giugno inoltrato. Ora c’è anche l’ufficialità. Il Ministro dell’Interno, Marco Minniti, ha fissato con proprio decreto la data per lo svolgimento delle consultazioni per l’elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali. Si voterà, in un solo giorno, domenica 10 giugno 2018. E nei comuni al di sopra dei 15mila abitanti, se nesun candidato sindaco raggiungerà la maggioranza assoluta al primo turno, primo e secondo si sfideranno nel ballottaggio, già fissato, dopo quindici giorni, vale a dire per domenica 24 giugno. Con questa scelta il Viminale accorpa, di fatto, le Amministrative al voto già fissato dalla Regione autonoma siciliana per le consultazioni locali. Una scelta in controtendenza con il dato storico che vedeva le comunali quasi sempre indette per fine maggio. Non solo Avellino, ma soprattuto Avellino: la corsa per le elezioni nel Capoluogo entra materialmente nel vivo. In Irpinia saranno da rinnovare altre 20 amministrazioni locali: tra queste Sant’Angelo dei Lombardi, Bagnoli, Caposele, Forino e diversi comuni del Mandamento e del Vallo di lauro. Un mese prima delle elezioni – tra venerdì 11 e sabato 12 maggio – andranno depositate le liste con programmi e candidati. Il voto in Città farà i conti anche con l’effetto “mare”. Sempre più numerose le famiglie che in tempo di crisi scelgono giugno quale periodo di vacanza, un po’ per risparmiare in tempo di crisi e un po’ per evitare sovraffollamenti, quelli che invece potrebbe registrari nei partecipanti alla contesa. Cinque anni anni fa ad Avellino sei candidati a sindaco e 21 liste a supporto. Stavolta potrebbero essere addirittura di più. E poiché è difficilmente ipotizzabile che qualcuno raggiunga la maggioranza al primo turno, la sfida si deciderà il 24 giugno al ballottaggio… tra pinne, “fucili” ed occhiali.