E’ TUTTO UN ALTRO AVELLINO: UNA DOPPIETTA DI CASTALDO STENDE IL PERUGIA

E’ TUTTO UN ALTRO AVELLINO: UNA DOPPIETTA DI CASTALDO STENDE IL PERUGIA

9 Aprile 2018 0 Di Pellegrino Marciano

Un Avellino bellissimo e tenace batte il Perugia 2-0 e ritrova la vittoria dopo sei giornate grazie ad una doppiettadi Castaldo.
Alla prima in panchina Foscarini propone un 4-4-2 con gli inserimenti di Falasco a sinistra e De Risio in mediana con D’Angelo esterno sull’out mancino. In avanti Asencio con Castaldo.
LA PARTITA- Al 7′ prima grande occasione della gara con Castaldo che colpisce una clamorosa traversa di testa su cross di Falasco. Buono l’avvio dell’Avellino. Dopo dieci minuti ancora irpini pericolosi stavolta con D’Angelo che raccoglie un colpo di testa di Molina e calcia da buona posizione al lato. Preludio al vantaggio che arriva giustamente al 26′: cross di Falasco e stacco perentorio di Castaldo che stavolta non sbaglia e fa 1-0. Partita nervosa con diverse scintille ma lupi di grande carattere. Nel finale di tempo chance doppia incredibile; prima Castaldo di testa impegna Leali che respinge sui piedi di D’Angelo. Il capitano calcia a botta sicura ma Leali è ancora super da terra al 44′. Dall’altra parte risponde il Perugia con Cerri che fa sponda di testa per Mustacchio: l’esterno non ci arriva di un soffio. Si va al riposo con un gran primo tempo della formazione biancoverde. Nella ripresa Perugia subito più offensivo con Diamanti che rileva Kouan e il passaggio al 3-4-1-2. Ma la mossa non paga perché arriva il 2-0 firmato ancora Castaldo. Cross di Molina, respinge male Germoni e il bomber dei lupi da posizione favorevole non può sbagliare al 12′. Gara condotta interamente dalla squadra di Foscarini con De Risio e Molina monumentali. Al 35′ sfiora addirittura il tris Migliorini di testa con Leali che compie un altro ottimo intervento. Al 40′ poi Molina si divora un gol clamoroso da buona posizione col mancino mandando fuori seppur di poco. Finisce così dopo 7′ di recupero. Vittoria meritata e fondamentale per l’Avellino che ritrova i tre punti, gioco ed entusiasmo.