E’ TEMPO DI SONDAGGI. DI SOMMA AL LAVORO MA BISOGNA ANCHE SFOLTIRE

E’ TEMPO DI SONDAGGI. DI SOMMA AL LAVORO MA BISOGNA ANCHE SFOLTIRE

22 Giugno 2021 0 Di Pellegrino Marciano

Mentre si aspettano notizie per il ritiro ed in attesa di affondare i colpi di mercato decisivi il direttore sportivo Di Somma sta sondando il terreno con alcuni calciatori, soprattutto gli svincolati. E’ questo infatti il momento di bloccare chi è in scadenza, salvo poi aspettare le battute finali per eventuali colpi in prestito o acquisti dei cartellini. Da monitorare in questo senso soprattutto la situazione in casa Teramo. In caso di mancata iscrizione degli abruzzesi si svincolerebbero tutti e i pezzi pregiati non mancano di certo, su tutti il trequartista Francesco Bombagi e l’esterno Costa Ferreira. Senza dimenticare il grande corteggiato della passata stagione Domenico Mungo che però rappresentava una soluzione abbastanza onerosa. I sondaggi in questa fase sono tanti e fitti, con Di Somma e Braglia che devono capire la fattibilità di alcune operazioni per rinforzare la rosa e aggiungere innesti funzionali. Ovviamente è tutto in divenire, compreso il mercato in uscita. L’Avellino, non è di certo mistero, proverà a piazzare Marco Silvestri, che nella sessione di gennaio ha rifiutato diverse destinazioni. Da valutare il futuro di Emanuele Adamo, che si è rivelato elemento prezioso per Braglia; dal canto suo il mister lo ha anche elogiato a più riprese per l’atteggiamento e l’abnegazione del classe 1998 ex Casertana, legato all’Avellino da un altro anno di contratto. Gabriele Rocchi, che non ha praticamente mai giocato nel finale di stagione, sembrerebbe sul piede di partenza. Con il passaggio alla difesa a 4 e il cambio modulo, dunque, bisognerà capire chi farà al caso di Braglia. Da attenzionare la situazione relativa a Simone Ciancio. Il 34enne terzino destro sarebbe inamovibile e ha giocato praticamente sempre ottenendo il rinnovo a dicembre dopo aver stipulato un contratto annuale, ma vista la carta d’identità potrebbe anche optare per un riavvicinamento alla famiglia e tentare un’ultima avventura al Nord.