“DOPO IL VACCINO SUO NIPOTE SI SENTE MALE, CI CONSEGNI 4MILA EURO”. TENTATA TRUFFA A MONTEFALCIONE

“DOPO IL VACCINO SUO NIPOTE SI SENTE MALE, CI CONSEGNI 4MILA EURO”. TENTATA TRUFFA A MONTEFALCIONE

13 Luglio 2021 0 Di La redazione

La campagna vaccinale, utilizzata come pretesto per truffare anziani e persone indifese. E’ quanto successo, ad un anziano di Montefalcione questa mattina.

 

 

L’uomo è stato raggiunto da una telefonata, nella quale, un ragazzo ha tentato di farsi consegnare nei pressi dell’ufficio postale, la somma di 4mila euro, giustificando la richiesta con un malessere improvviso del nipote dopo aver effettuato il vaccino. Per fortuna però l’arzillo nonnino ha capito da subito che si trattava di una truffa ed ha immediatamente allertato i Carabinieri della locale stazione e sporto denuncia.

La rilevante incidenza delle truffe , ai danni di anziani, rappresenta un fenomeno di particolare emergenza sociale, soprattutto in questo periodo, nel quale malviventi senza scrupoli si approfittano anche della pandemia e della campagna vaccinale . Se prima le scusanti erano la “cauzione”, la “perdita di gas”, del “figlio o nipote in stato di fermo per l’assicurazione scaduta”, ai “falsi tecnici di acqua, luce, gas e rifiuti” inviati a domicilio a riscuotere una bolletta, ai raggiri operati da falsi appartenenti alle Forze dell’Ordine, oggi si aggiungono anche vaccini e tamponi. Per questo consigliamo agli anziani di tener sempre chiusa la porta di casa, di non rispondere a telefonate di numeri sconosciuti e soprattutto di allertare sempre le forze dell’ordine.