DOMANI LA CORSA CICLISTICA SULLA STATALE 90 AD ARIANO. POLEMICA SUI RAPPEZZI FATTI DALL’ANAS.

DOMANI LA CORSA CICLISTICA SULLA STATALE 90 AD ARIANO. POLEMICA SUI RAPPEZZI FATTI DALL’ANAS.

8 Aprile 2017 0 Di La redazione

Il passaggio di una corsa ciclistica in città è sempre una festa. Ad Ariano c’è attesa per la “Mediofondo primavera” che dalle 9 di domani interesserà il centro urbano, S. Antonio, Martiri, SS90, Camporeale, con arrivo nel piazzale antistante il Cimitero comunale dalla SP 414 per Montecalvo. Ma allo stesso tempo non mancano le polemiche e le preoccupazioni rispetto alle condizioni dell’asfalto sulla Statale 90 delle Puglie. Potrebbero esserci problemi di sicurezza per i ciclisti. L’Anas proprio in vista dell’importante corsa lo scorso 31 marzo ha avviato degli interventi di ripristino del manto stradale che però sono stati eseguiti, come spiega la stessa Anas: “in singoli punti in relazione alle risorse economiche disponibili, laddove la pavimentazione presentava maggiori segni di danneggiamento”. In pratica la statale è stata asfaltata a tratti, 200 metri sì e 200 metri no, lasciando comunque buche e avvallamenti potenzialmente pericolosi per i ciclisti e ovviamente fastidiosi per tutti gli automobilisti. Inoltre secondo quanto anticipato da Anas, lungo la statale entro la prossima estate è prevista l’esecuzione di ulteriori interventi di rifacimento della pavimentazione nella tratta compresa tra i territori comunali di Ariano Irpino e Savignano, ma allora, ci chiediamo e si chiedono i cittadini: perchè non fare un unico intervento definitivo e ben fatto in questa occasione, senza mettere a rischio i ciclisti evitando di far arrabbiare gli automobilisti e magari evitando sprechi economici perchè ritornare 2 volte sulla stessa tratta nel giro di pochi mesi a noi sembra solo uno spreco.