Home / Attualità / DOCCIA FREDDA PER LA EX IRISBUS. NUOVO RINVIO DEL SUMMIT AL MISE. LA RABBIA DEI SINDACATI

DOCCIA FREDDA PER LA EX IRISBUS. NUOVO RINVIO DEL SUMMIT AL MISE. LA RABBIA DEI SINDACATI

 

irisbus-valle-ufita

Slitta, ancora una volta, la seconda in pochi mesi, l’incontro al mise tra governo, industria italiana autobus ed i sindacati che stanno seguendo i lavoratori ex Irisbus. Nel summit, calendarizzato per domani, si sarebbero dovuti conoscere i dettagli del piano industriale dell’azienda che produce autobus. Se già la notizia di per se crea disappunto, la motivazione alla base del rinvio ha davvero dell’incredibile: un’organizzazione sindacale  -si legge nella nota a firma della IIA – avrebbe fatto trapelare su media e social network alcune indiscrezioni. A dichiararlo è il segretario generale dell’Ugl Metalmeccanici, Antonio Spera, a margine della visita dello stabilimento Fca Mirafiori di Torino dove viene prodotto il suv Maserati Levante: “Ci sembra che questa sia l’ennesima scusa per perdere tempo – sottolinea spera –  quando invece bisognerebbe recuperare il grande ritardo accumulato nel rilancio dello stabilimento. Pretendiamo responsabilità da tutte le parti coinvolte: ci sono tante famiglie che aspettano risposte da troppo tempo”. Delusione e rabbia ovviamente tra i lavoratori ex irisbus in attesa di capire quale sarà il ruolo dello stabilimento che per ora ha solo cambiato scritta ma che non ha nulla di concreto tra le mani. Senza dimenticare il capitolo degli ammortizzatori sociali in scadenza a fine anno. I lavoratori hanno bisogno di risposte e dopo cinque anni è assurdo che ci sia ancora una cortina di fumo attorno al ruolo ed il futuro produttivo dello stabilimento. E’ lecito a questo punto avere dubbi sul piano industriale. Che questi continui rinvii siano il segnale che qualcuno sta barando? “Pretendiamo rispetto per questi lavoratori – commenta il segretario provinciale Ugl dei metalmeccanici Antonio Oliviero – abbiamo dato fiducia a Del Rosso, ma ora il governo deve essere chiaro. Non si può giocare con la vita delle persone.” Una secca nota soprattutto senza essere corredata dalla prossima data dell’incontro non fa aumentare i timori dei sindacati di categoria. Che in settimana decideranno come farsi sentire dal governo.

 

Circa Michela Attanasio

Michela Attanasio

Vedi Anche

3-0 NEL TEST IN FAMIGLIA: SUGLI SCUDI ASENCIO, ARDEMAGNI A RIPOSO

Test pomeridiano con la formazione Primavera al Partenio-Lombardi. L’amichevole si è conclusa con il punteggio ...

“IL CIMAROSA SUONA BENE” E SALUTA IL 2018 CON 18 CONCERTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *