Home / Comune di Avellino / “DIMISSIONI DI FOTI SUICIDIO POLITICO-AMMINISTRATIVO” OGGI LA MAGGIORANZA DECIDE DI REGGERE, DOMANI…

“DIMISSIONI DI FOTI SUICIDIO POLITICO-AMMINISTRATIVO” OGGI LA MAGGIORANZA DECIDE DI REGGERE, DOMANI…

A Geppino Giacobbe è toccato il difficile compito di ricomporre almeno quella parte della maggioranza che fino a qualche mese fa ha sostenuto l’amministrazione. All’invito del capogruppo che ha convocato un vertice, nel tardo pomeriggio, hanno risposto 13 consiglieri e sette Assessori. L’incontro è cominciato alle 19:30, dopo le prime battute dai toni abbastanza accesi, la discussione è continuata nella normalità. La prima a lasciare la sede del Partito, per urgenti impegni, è stata l’Assessore Valentino che prima di andar via ha riferito:”ho fatto la mia dichiarazione allineandomi alla posizione dell’On. Angelo D’Agostino che ha chiaramente chiesto al Sindaco Foti di restare al suo posto”

Oltre ai tre consiglieri dissidenti da sempre Festa, Negrone e Genovese, erano assenti giustificati Russo, impossibilitato per problemi di salute e Petitto a Roma per ragioni di lavoro. Non hanno preso parte all’incontro Poppa, Galluccio e Medugno.

L’esito dell’incontro serale è parso a tutti chiaro dall’inizio:convincere il Sindaco a non dimettersi, con tutte le eventualità e le eccezioni del caso .Negli ultimi mesi, infatti, anche tra i fedelissimi del Sindaco si era paventata una palese insofferenza soprattutto da parte di Ida Grella e Percopo(che insieme alla Matetich non voterà il bilancio) da sempre braccia armate del primo cittadino. A rendere ancor meno tranquilla l’aria in casa “maggioranza” erano state, per di più, le assenze pesanti nell’ultima seduta di consiglio comunale.

Il vertice è terminato intorno alle ore 21:30 con un accordo verbale e nessun documento scritto: la maggioranza appoggerà il Sindaco Foti fino al termine del mandato. Le dimissioni di Foti , pensiero comune dei presenti, sarebbero parse come un suicidio politico-amministrativo a questo punto sventato.Ora il Capogruppo Pd Geppino Giacobbe, artefice del salvataggio in extremis, per l’approvazione del bilancio consuntivo 2016, con scadenza imminente, conta su 13/14 voti in consiglio e questo a parer nostro nonostante la tregua non sarà affatto cosa scontata.

Circa La redazione

La redazione

Vedi Anche

TEATRO. COMITATO, SENZA SOLDI E CARTELLONE, PRONTO ALLE DIMISSIONI

  Ultimatum del comitato di gestione all’amministrazione Foti. Senza delibere di bilancio e affidamento al ...

CONGRESSO PROVINCIALE PD, MAL DI PANCIA DIFFUSI E TESSERAMENTO A RILENTO

  Equilibri labili in vista del congresso provinciale. Le alleanze possibili e i malumori pronti ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *