DI SOMMA: “PARISI E DI PAOLANTONIO SI TRATTA, CASTALDO L’IBRA DELLA SERIE C”

DI SOMMA: “PARISI E DI PAOLANTONIO SI TRATTA, CASTALDO L’IBRA DELLA SERIE C”

21 Agosto 2020 0 Di Michelangelo Freda

Salvatore Di Somma, intervento ai microfoni di Gianlucamarzio.com, introduce il mercato dell’Avellino Calcio, parlando delle operazioni in entrata ma anche del desiderio di terminare la propria vita professionale nella sua squadra del cuore: “Non si era mai visto un calciomercato simile, bloccato, difficile da interpretare. Per quanto riguarda l’emergenza covid noi abbiamo uno staff medico all’avanguardia che ci permette di lavorare nella massima tranquillità. Noi siamo molto pazienti sul mercato, siamo fortunati ad aver un organico limitato, non abbiamo la necessità di far uscire calciatori il prima possibile come altri club, che hanno le caselle piene da giocatori in esubero. Noi stiamo lavorando per rendere felice una piazza esigente e ringrazio la proprietà per la fiducia che mi ha dato. Ai tifosi dico di aver pazienza, non tradirò mai il mio pubblico e chiedo solo un po di pazienza a tutti i tifosi.”

Calciomercato

“Castaldo? Mi piace molto. Il Milan portò nuovamente Ibra in rosa, Castaldo è un profilo par d’importanza per questa categoria. Stiamo seguendo anche Corazza come tanti altri profili. Come lui ci sono altri giocatori che osserviamo. Per Parisi posso dire che abbiamo un incontro con il suo procuratore questo fine settimana per comprender il destino del ragazzo. Stiamo valutando anche la riconferma di Di Paolantonio, ci vedremo con il suo procuratore questo fine settimana. Faremo insieme le scelte per comprendere il destino del giocatore.

Avellino è cambiata tantissimo, forse la colpa è anche dei social. Negli ultimi anni sicuramente i tifosi hanno sofferto per la mala gestione delle altre proprietà, ora chiedo solo di avere la massima tranquillità e di godersi le vacanze d’agosto perché noi lavoriamo per questo club. Non saranno delusi. I tifosi devono esser più fiduciosi.

Con Braglia ho un grandissimo rapporto. Abbiamo vinto insieme a Castellammare, abbiamo vissuto tante avventure insieme e il suo carattere si sposa perfettamente con la piazza e spero che insieme possiamo vincere altri campionati. A Firenze abbiamo parlato di più profili, non solo Brancolini e Illanes. La Fiorentina ha la finale di Coppa Italia da affrontare e ringrazio tutti per l’ospitalità ma c’è tempo per portare in Irpinia alcuni loro profili. Arini? Diamo tempo al tempo, non possiamo riportare tutti in Irpinia. Ha sicuramente fatto bene nelle ultime stagioni. Al di là del calciatore è una bellissima persona. Voglio chiudere la mia carriera qui. Prima di fare il pensionato spero di realizzare il mio sogno, di riportare l’Avellino dove merita.”