DI GUGLIELMO VARA LA SEGRETERIA PD: «FINITO IL TEMPO DEI CONTRASTI. È L’ORA DI AGIRE»

DI GUGLIELMO VARA LA SEGRETERIA PD: «FINITO IL TEMPO DEI CONTRASTI. È L’ORA DI AGIRE»

3 Set 2018 0 Di La redazione

Rino Buonopane, riferimento dell’on. Angelo D’Agostino, ricoprirà il ruolo di Vicesegretario. Nominati i responsabili dei dipartimenti per tentare di riconnettere il partito ai problemi e alla gestione del territorio. A Farina, responsabile enti locali, il compito di avviare il dibattito sulla scelta del futuro Presidente Provinciale. Mercoledì il primo incontro. «Il tempo dei contrasti è finito, non lo dico io – afferma Di Guglielmo – ma i dati elettorali».

 

Provare a superare le divisioni e rilanciare il dibattito sui temi. Le difficoltà sono quelle di sempre, nuove facce ed energie per il Pd irpino. Nell’attesa di capire che ne sarà del partito a livello nazionale, il Segretario Provinciale Dem, Giuseppe Di Guglielmo, rompe gli indugi.

Due mesi dopo l’elezione della Direzione provinciale e le polemiche sul Congresso finito in un’aula di Tribunale, ecco prendere vita gli organismi. La sfida è ardua, Di Guglielmo lo sa, nel proliferare di posizioni e linee divergenti il tentativo, non più procrastinabile, è di mettere in campo un percorso di linearità e concretezza con discussioni e sintesi. Non tarderanno ad arrivare le reazioni di quanti non si riconoscono nel Pd a guida Di Guglielmo, ma il punto pare di capire, è riportare in via Tagliamento anche i panni sporchi.

Saranno nove i membri della nuova Segreteria, il ruolo di vice è affidato a Rino Buonopane riferimento dell’onorevole Angelo D’Agostino e presidente del Gal Irpinia- Sannio, insieme a lui dameliani e festiani, ovvero gli esponenti dell’intesa congressuale che così prende ufficialmente corpo.

E mercoledì la Segreteria si riunirà per la prima volta. Nel proliferare dei nomi di papabili sindaci candidati per l’elezione a Presidente della Provincia, il passaggio non è affatto irrilevante. Il reponsabile degli enti locali è stato individuato nel sindaco di Teora, Stefano Farina, a lui il compito, dunque, di tentare di creare o ricreare un possibile quadro d’insieme per la scadenza elettorale del 31 ottobre.

Di GUGLIELMO HA RILASCIATO LE SEGUENTI DICHIARAZIONI :

«Dopo la pausa estiva riprendiamo il percorso e l’azione politica attraverso la nomina dei dirigenti – afferma il Segretario provinciale  – Ho chiesto a tutti, sia i membri di Segreteria che a quelli dei Dipartimenti umiltà e coraggio in questa fase delicata. Occore l’impegno massimo da parte di chi assume un ruolo, siamo determinati a lavorare cominciando dall’unità del partito per trovare la più ampia condivisione possibile».

Gli organi dirigenti hanno il compito di dare prospettiva e forza alla partecipazione politica. Per questo sono convinto che varare il nuovo esecutivo sia un passaggio fondamentale per ridare slancio alla nostra azione e per ricominciare a dare voce ai nostri territori sui contenuti e non sulle inutili polemiche interne” afferma il segretario provinciale.

“Ho inteso costruire un esecutivo formato da membri con deleghe specifiche, individuando militanti con esperienza politica e competenza. Allo stesso tempo, attraverso l’istituzione e l’organizzazione di 17 dipartimenti tematici che saranno coordinati da altrettante personalità, riusciremo a dare voce alle tante questioni del nostro territorio.

Ho messo insieme una squadra che rappresenta il giusto mix di capacità, esperienza ed innovazione attraverso cui riuscire a ridare valore e spessore alla partecipazione politica della comunità democratica. Ho chiesto a tutti i membri umiltà, coraggio ed impegno massimo, perché  in questa fase difficile che assume le dimensioni e di un cambiamento storico e culturale del panorama politica italiano, il Pd, a livello locale come a livello nazionale, ha bisogno di persone capaci, disposte a mettere in gioco le proprie forze per il bene della nostra comunità politica.

Ripartiamo dunque dai contenuti, dai temi, dall’ascolto dei nostri riferimenti locali, dalla voglia di cambiare le cose e dall’impegno di rimettere in sesto i luoghi di discussione e confronto interno del nostro partito.

Lo dobbiamo fare costruendo una rete che possa essere capace di intercettare le tante forze e le tante competenze impegnate nelle battaglie territoriali e che oggi restano ai margini della politica istituzionale, per riscoprire la passione e la voglia di partecipazione interna ed esterna alla nostra comunità.

Il tempo dei contrasti, delle contrapposizioni e delle polemiche interne è finito e a dirlo non sono io come segretario provinciale, ma i dati elettorali.

Abbiamo il bisogno urgente di rimetterci in connessione con il nostro popolo che oggi non vede più nel nostro partito un punto di riferimento credibile, vi è l’esigenza di creare sinergie forti non solo a livello istituzionale. È nostro compito intercettare le tante passioni che si muovono e vivono nella nostra terra e dare loro una direzione che non sia quella della rabbia sociale.

È giunto il tempo di tornare ad essere veramente il PD, quel soggetto collettivo capace di rappresentare la speranza di cambiamento, in grado di disegnare un futuro possibile, concreto e realizzabile, riscoprendo i valori sui quali dieci anni fa siamo nati a partire dai valori europei, tornando nei luoghi del lavoro con la sensibilità e la capacità di individuare i nuovi conflitti e i nuovi sistemi del mercato del lavoro, ricominciando a confrontarci con la sofferenza degli ultimi, riscoprendo il valore dell’innovazione, riscoprendo la forza che solo un soggetto politico diffuso e complesso come il nostro può avere.

Il lavoro da fare è tanto e con la nuova segreteria rimettiamo un altro tassello al posto giusto, ora ci aspettano mesi di impegno e saremo aperti all’ascolto e pronti a studiare soluzioni nuove. Il Pd in Irpinia riparte anche da qui”.

La prima riunione di segreteria si terrà mercoledì 5 settembre presso la Federazione provinciale del PD, ecco l’elenco completo:

  • Vice segretario: Rino Buonopane;
  • Responsabile organizzazione: Pasquale Penza;
  • Enti Locali: Stefano Farina;
  • Responsabile comunicazione: Claudio Mazzone;
  • Progetto partito e coordinatore dipartimenti: Ivo Capone;
  • Politiche sociali e socio sanitarie: Anna Marro;
  • Processi partecipativi: Pasquale Gallicchio;
  • Cittadinanza attiva: Assuntina Iannaccone;
  • Progetti elettorali e iniziative politiche: Angelo D’Argenio;
  • Staff del segretario: Mario Pagliaro e Fabio Galetta.

 

Dipartimenti tematici:

  1. Rigenerazione urbana – Mario Pagliaro;
  2. Sviluppo sostenibile – Gianni Romano;
  3. Sicurezza e protezione civile – Carmine Musto;
  4. Associazionismo e terzo settore – Anna Simeone;
  5. Lavoro e professioni – Crescenzo Fabrizio;
  6. Politiche di genere e disuguaglianze – Sabatina D’Avanzo;

 

  1. Startup, innovazione e digitale – Vincenzo Ficetola;
  2. Economia circolare – Felice Egidio;
  3. Cultura e turismo – Fabio Galetta;
  4. Volontariato, servizio civile e garanzia giovani – Giovanni Di Gennaro;
  5. Società e processi migratori – Toni Ricciardi;
  6. Diritti e legalità – Alfredo Galdieri;
  7. Filiera produttiva – Pasquale Gallicchio;
  8. Fondi europei e politiche comunitarie – Rosario Caravano;
  9. Politiche dello sport e benessere – Ferdiando Squarciafico;
  10. Politiche giovanili – Lorenzo Preziosi;
  11. Giovani amministratori – Giovanni Orefice