DROGA. SGOMINATA UNA RETE DI SPACCIO NELLA VALLE DEL CALORE, IN 7 NEI GUAI

2 giugno 2017 0 Di Anna Guerriero

Dalle prime ore della mattinata odierna, nei comuni di Gesualdo, Villamaina, Frigento e Sturno, i Carabinieri della Compagnia di Mirabella Eclano sono impegnati in una vasta operazione per dare esecuzione a misura cautelari a carico di sette persone.  Il provvedimento è stato emesso dal G.I.P. del Tribunale di Avellino, su richiesta della locale Procura della Repubblica guidata da Rosario Cantelmo per reati di detenzione e cessione di sostanze stupefacenti, in particolare eroina, marijuana, hashish e cocaina.  Sono in atto numerose perquisizioni in questi piccoli centri dell’Irpinia, anche con l’ausilio di unità del Nucleo Carabinieri Cinofili di Sarno nonché di velivolo del 7° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Pontecagnano.

I crimini contestati risalgono al mese di agosto 2013 e giugno 2014. In particolare, 4 persone (tra esse una coppia di congugi) sono state sottoposte al regime della custodia cautelare in carcere, una è stata sottoposta al regme degli arresti domiciliari, una all’obbligo di dimora ed un’altra all’obbligo di firma. Le indagini portate avanti in ben 14 comuni della Valle del Calore si sono avvalse di articolate attività tecniche d’intercettazione durate circa 8 mesi. Accertato lo spaccio di circa 2263 dosi di eroina, 20 gr di metadone , 85 dosi di marijuana e 164 gr di hashish. Altre tre persone sono state segnalate in stato di libertà.