Home / Cronaca Avellino / DENUNCE, SEQUESTRI E FOGLI DI VIA. IL VALLO LAURO SOTTO LA LENTE DELL’ARMA

DENUNCE, SEQUESTRI E FOGLI DI VIA. IL VALLO LAURO SOTTO LA LENTE DELL’ARMA

Immagine2

Nel corso della settimana, a seguito di alcuni episodi delittuosi verificatisi di recente nei territori del Vallo di Lauro (AV), i carabinieri della Compagnia di Baiano, su disposizione del Comando Provinciale di Avellino, in quella specifica zona, hanno incrementato l’ azione di controllo sul territorio, attuando una serie di servizi rinforzati a largo raggio, in modo particolare nei comuni di Quindici e Lauro, al fine di ottenere una maggiore azione di contrasto nei confronti dei reati in genere, e dei fenomeni delinquenziali diffusi nelle diverse aree. In particolare è stato attuato un dispositivo di mezzi e uomini che ha visto la partecipazioni dei diversi reparti della Compagnia e di equipaggi di militari inviati a supporto da parte del Comando Provinciale di Avellino, mediante il quale si è proceduto ad effettuare numerosi posti di controllo alla circolazione stradale lungo le diverse arterie stradali, svariate perquisizioni domiciliari, veicolari e personali, soprattutto nei confronti di alcuni pregiudicati del posto, ma anche provenienti dai paesi limitrofi.

 

Da evidenziare è l’ operazione antidroga condotta dai carabinieri delle Stazioni di Quindici e Lauro, con l’ ausilio di un’ unità del Nucleo CC Cinofili di Sarno (SA), nel corso della quale a seguito di perquisizione in un’ abitazione in Quindici, venivano rinvenuti, ben occultati all’ interno di un armadio, contenitori in vetro e plastica contenenti un totale di circa gr. 50 di marijuana. I due proprietari dell’ abitazione, un uomo ed una donna rispettivamente di anni 40 e 30 anni, entrambi pregiudicati, sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica diretta dal Procuratore dott. Rosario Cantelmo.

In particolare, al fine di prevenire la commissione di reati, si è proceduto ad allontanare dal territorio, 12 persone, mediante proposta di foglio di via obbligatorio (attraverso il quale un soggetto, che rientra in appositi parametri stabiliti dalla legge, viene diffidato a non fare più rientro nel territorio del Comune dal quale viene allontanato). Nella fattispecie, tali soggetti, tutti pregiudicati, provenienti dall’ hinterland napoletano, venivano trovati a girovagare, senza un giustificato motivo, con insistenza nelle vicinanze di abitazioni ed esercizi commerciali in alcuni dei comuni del Vallo di Lauro.

Circa La redazione

La redazione

Vedi Anche

UNIPEGASO AVELLINO: “L’ALTA SPECIALIZZAZIONE RIVOLTA A TUTTI”

A margine della cerimonia a Santa Chiara per lo scambio di auguri, intervista al docente ...

UNIPEGASO: “LA FORMAZIONE E’ VIA D’USCITA A CRISI ECONOMICA E DI VALORI”

Il tradizionale scambio di auguri dell’Università telematica Pegaso diventa occasione di confronto e dibattito culturale. ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *