DEFOCUS – Strage Bus. Le testimonianze dei superstiti – 09 Dicembre 2016

10 dicembre 2016 0 Di Anna Guerriero

Mercoledi presso il tribunale di Avellino sono stati ascoltati i superstiti della strage del bus. Clorinda Iaccarino che nella tragedia ha perso il marito e due figlie di 21 e 16 anni. Annalisa Caiazzo ci parla della figlia Francesca che oggi ha sei anni, la quale ha riportato danni gravissimi. La bambina attualmente non cammina e parte della sua testa è in ceramica. Il suo papà Schiano Di Cola Gennaro, racconta che la strage del bus ha provocato anche alla fine del suo matrimonio con Annalisa. Partorina De Felice che sul pullman era con il marito,la cognata ed un nipote, morti tutti e tre, ci racconta degli ultimi istanti prima del volo dal cavalcavia e quelle che furono le ultime parole di Luciano,l’organizzatore della breve vacanza. Abbiamo ascoltato anche Giuseppe Bruno che ha perso entrambi i genitori e che, come tutti gli altri parenti delle vittime, chiede giustizia per i 40 morti. Ricordi tremendi,racconti che hanno impressionato ed emozionato tutti i presenti nell’aula di tribunale dove si tornerà il 16 dicembre per ascoltare gli occupanti delle vetture coinvolte nell’incidente prima che il bus precipitasse dal viadotto.