DE LUCA: «NON C’È PIÙ LA CAMPANIA DI NAPOLI O DELLA FASCIA COSTIERA, MA UGUALE IN TUTTI I TERRITORI»

DE LUCA: «NON C’È PIÙ LA CAMPANIA DI NAPOLI O DELLA FASCIA COSTIERA, MA UGUALE IN TUTTI I TERRITORI»

25 Agosto 2021 0 Di La redazione

Dopo i concorsi dei mesi scorsi scorrono le graduatorie. Il Governatore della Campania Vincenzo De Luca, il delegato ai trasporti Luca Cascone e il manager dell’Air, Anthony Acconcia, questa mattina hanno salutato l’assunzione di circa 250 nuovi dipendenti nell’azienda trasporti. “La nostra è una rivoluzione…”

Vincenzo De Luca orgoglioso dell’operazione Air. La vecchia azienda irpina trasporti diventa azienda regionale, capace di assorbire e risanare altre realtà e dar vita ad un’azienda che in prospettiva garantirà lavoro e servizi.

“L’Air era un’azienda sana tranne lo stipendio del Direttore Generale che non era sano – spiega De Luca nel suo intervento – non è possibile guadagnare più di Obama. Come non è sano il fitto che continuiamo a pagare ma a breve avremo una sede di proprietà”.

Il governatore ripercorre il risanamento dell’Eav e dei suoi 700 milioni di euro di debiti. Attualmente l’Air gestisce il sistema di trasporto su gomma nelle province di Avellino e Benevento, e dall’1 settembre gestirà anche i servizi di TPL nella provincia di Caserta.

“Siamo in grado di accettare la sfida dell’efficienza nei confronti di chiunque. Una Campania che è in grado di misurarsi da pari a pari. L’operazione che abbiamo fatto con Air è finalizzata a realizzare un’azienda regionale dei trasporti per avere economie di scale e gestire i servizi e risolvere situazioni drammatiche, come quelle del Comune di Napoli e della Provincia di Napoli, l’Anm e il Ctp, che sono disastrose”.

De Luca ha promesso grandi investimenti per il rinnovo del parco mezzi che consentirà anche alle fabbriche del territorio di avere respiro. Ha poi aggiunto, strappando l’applauso dei presenti: “Non c’è più la Campania di Napoli o della fascia costiera, ma la Campania, unica realtà territoriale. La dimostrazione è questo concorso. Un concorso pulito. Porcherie non se ne sono fatte. Abbiamo dimostrato la vostra dignità – ha detto rivolgendosi ai lavoratori presenti – e questa in Campania è una rivoluzione”.

Infine De Luca ha parlato della campagna vaccinale, complimentandosi con l’Irpinia, dove la popolazione studentesca è prima in regione per numero di ragazzi vaccinati. Aiutateci – ha aggiunto De Luca – per tornare alla normalità servono due mesi d’impegno: 40 mila vaccini al giorno, dobbiamo fare in media, per arrivare al risultato,  cioè 1,2 milioni al mese entro ottobre. il presupposto è la disponibilità a vaccinarsi”. I primi ha farlo, se non l’hanno già fatto, saranno i nuovi assunti dell’Air.