Home / Attualità / DE LUCA AL CRISCUOLI: PUNTIAMO AD UN DIRITTO ALLA SALUTE UGUALE PER TUTTI

DE LUCA AL CRISCUOLI: PUNTIAMO AD UN DIRITTO ALLA SALUTE UGUALE PER TUTTI

“Siamo a lavoro per una riorganizzazione generale della sanità in Campania”. Ed ancora “Per me l’Irpinia è come il Vomero”. Sono queste alcune delle dichiarazioni più importanti del Governatore della Campania Vincenzo De Luca nell’ambito del convegno “Prospettive di innovazione in sanità” presso l’ospedale Criscuoli di Sant’Angelo dei Lombardi. Per l’occasione, sempre presso il nosocomio altirpino, è stata inaugurata la nuova Unità Operativa della Dialisi. In tanti hanno preso parte all’appuntamento, organizzato dall’Asl di Avellino con i testa il direttore generale Maria Morgante. Decisa la posizione del Presidente della Giunta Regionale Vincenzo De Luca che punta, con tutte le sue forze, a far diventare la sanità in Campania, una delle prime in Italia.

“Credo che nella struttura di Sant’Angelo dei Lombardi – ha detto il Governatore De Luca – si stiano facendo tanti passi in avanti. Prima di tutto c’è da sottolineare che sono stati recuperati 41 posti letto che prima non c’erano, poi è stata potenziata l’attività di Pronto Soccorso e ci saranno attività innovative come quella legata al centro per l’autismo che, tra l’altro, non esclude quello di Avellino. Il Criscuoli sta diventando una bella struttura a favore di un comprensorio importante.  Il nostro obiettivo – ha continuato De Luca – è quello di creare un sistema sanitario equilibrato e dare a tutti i cittadini della Campania lo stesso diritto alla salute senza nessuna differenza tra le zone interne e le zone costiere. Dobbiamo garantire la sanità a tutti, ma senza guardare agli interessi singoli di un primario o di qualche infermiere. Stiamo facendo quello che è giusto e ragionevole, ma non si può pretendere per ogni cittadino un ospedale sotto casa”.

Il Presidente della Giunta regionale non ha fatto mancare qualche stoccata al Governo centrale per la questione commissariamento. “Il caso commissariamento – ha spiegato con determinazione De Luca – è uno scandalo nazionale. Il vecchio commissario è andato via a gennaio 2017 ed il Governo questo, chiaramente, lo sapeva, ma noi siamo senza commissario da ormai sette mesi e siamo bloccati su tanti atti importanti che devono essere decretati dal commissario: il piano ospedaliero, per esempio, non è approvato perché il decreto di approvazione lo fa il commissario e non io. E così per tante altre situazioni. Ci auguriamo che, nelle prossime ore, prevalga un forte senso di responsabilità e venga risolta questa questione. Noi abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare, per il resto aspettiamo le decisioni da Roma sperando che qualcosa si possa muovere perché per adesso il Governo si sta comportando in modo irresponsabile”.

Circa La redazione

La redazione

Vedi Anche

RADU: “AD AVELLINO GRANDE OPPORTUNITA’ PER LA MIA CARRIERA. NOVELLINO? DURO, MA BRAVISSIMA PERSONA”

Ionut Radu si è presentato a stampa e tifosi. Il nuovo portiere dell’Avellino, classe 1997 ...

ARDEMAGNI TIENE IN ANSIA L’AVELLINO, PROBLEMI AD UN GINOCCHIO PER IL BOMBER

Paura in allenamento per Matteo Ardemagni. Il bomber dell’Avellino è uscito anzitempo dal campo dopo ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *