CRESCE LA SPERANZA DEI TIFOSI CHE HANNO RICEVUTO L’OK PER IL CORTEO DEL 31 A ROMA, SLITTANO I CALENDARI DI B

CRESCE LA SPERANZA DEI TIFOSI CHE HANNO RICEVUTO L’OK PER IL CORTEO DEL 31 A ROMA, SLITTANO I CALENDARI DI B

27 Luglio 2018 0 Di La redazione

Il giorno dopo le perquisizioni della Guardia di Finanza presso la sede dell’Us Avellino e della Covisoc per reperire ulteriore documentazione in merito all’inchiesta partita lo scorso mese per ipotesi di reati tributari, sembra esserci almeno apparentemente un po’ di calma in casa biancoverde. L’inchiesta, infatti, avviata dalla Procura della Repubblica di Avellino e che ha ora ampliato a 7 gli indagati, tra questi anche il presidente Taccone, procede su un binario completamente diverso rispetto a quello che maggiormente interessa la piazza irpina: ovvero la riammissione al campionato di serie B. La partita che si giocherà martedì mattina a partire dalle ore 10 presso il collegio di garanzia del Coni è slegata dalla questione giudiziaria che sta interessando il club biancoverde. E soprattutto a pochi giorni dal verdetto decisivo aumentano maggiormente le speranze di riammissione in virtù delle motivazioni del ricorso e di una dettagliata strategia difensiva messa su dal pool di legali capitanato dall’avvocato Eduardo Chiacchio. Nel frattempo anche la macchina organizzativa messa su dalla tifoseria biancoverde per invadere pacificamente Roma procede alacremente: il corteo dei supporters irpini è stato autorizzato dalle forze dell’ordine e circa 4-500 saranno i tifosi all’esterno della sede del Coni in attesa del responso finale.