COVID19: COLDIRETTI, DONATE 11 TON DI CIBO AL BANCO ALIMENTARE DI NAPOLI

COVID19: COLDIRETTI, DONATE 11 TON DI CIBO AL BANCO ALIMENTARE DI NAPOLI

2 Aprile 2020 0 Di La redazione

ALLA MOSTRA D’OLTREMARE: PRODOTTI A CARITAS E COMUNITÀ DI SANT’EGIDIO

Questa mattina la Coldiretti della Campania e le aziende agricole di Campagna Amica hanno donato al Banco Alimentare del Comune di Napoli – presso il padiglione 6 della Mostra d’Oltremare – circa 11 tonnellate di prodotti ortofrutticoli, che saranno poi smistati alle famiglie in difficoltà di volontari della Caritas e della Comunità di Sant’Egidio. In particolare sono state donate patate, cipolle, scarola, rucola, insalate, kiwi, carote, finocchi, spinaci, broccoli. A coordinare la consegna c’erano il presidente Gennarino Masiello e il direttore Salvatore Loffreda, insieme allo staff di Coldiretti Napoli. Le aziende agricole che hanno offerto i loro prodotti sono: (Napoli) Francesco Corrado, Carmine Farina, Assonapa, F.lli Allegretto, Costanzo Sossio, Andrea Credentino, Domenico Farina, Rocco Capasso, (Salerno) Maria Cervino, Alma Seges, Anna Maria Cascone, Irma Sorgente, (Avellino) GB Agricola. Per il Comune di Napoli presenti gli assessori al commercio Rosaria Galiero e all’ambiente Raffaele Del Giudice.

“Nonostante le difficoltà – ha affermato il presidente Masiello – gli agricoltori della Coldiretti hanno voluto manifestare la propria solidarietà alla città di Napoli, che ha sempre dimostrato grande affetto per il nostro mondo, con il rapporto di fiducia instaurato nei mercati di Campagna Amica, che fino a poche settimane fa coloravano le piazze e le strade della capitale del Sud, con gli eventi di successo che hanno visto la partecipazione di migliaia di persone. Oggi non ci possiamo sottrarre alla richiesta di aiuto che arriva dalle famiglie in difficoltà. Lo facciamo a Napoli, ma continueremo a offrire solidarietà in tutte le altre città e province, ad Avellino, a Benevento, a Caserta e a Salerno. La tragedia del coronavirus ci deve vedere tutti uniti per sconfiggere il mostro e tornare alle nostre vite. Le aziende agricole continuano a lavorare per garantire cibo sano e genuino, nonostante siano costrette a volte a buttare via i prodotti per la concorrenza sleale di prodotti sotto costo che arrivano dall’estero. È il momento di unire le forze e di un sano patriottismo, che Coldiretti sostiene con la campagna #MangiaItaliano”.